• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Il punto di CM.IT > IL PUNTO DI CM.IT - Campionato (quasi) al via: cosa manca alle big per cominciare bene

IL PUNTO DI CM.IT - Campionato (quasi) al via: cosa manca alle big per cominciare bene

Una panoramica sui top club italiani: ecco dove devono ancora intervenire sul mercato


Garcia e Totti © Getty Images
Antonio Papa (@antoniopapapapa)

13/08/2015 16:01

PUNTO CM.IT MERCATO DELLE BIG / NAPOLI - Meno 9 al'inizio della nuova Serie A. Tutte (o quasi) le squadre si sono mosse per tempo con l'obiettivo di farsi trovare già pronte per l'inizio della nuova stagione, che quest'anno parte prima visto l'Europeo della prossima estate. Calciomercato scoppiettante, con tanti colpi e poche cessioni dolorose. Le distanze si sono appiattite e l'asticella si è alzata parecchio, la sensazione è che assisteremo ad un campionato più equilibrato per ogni obiettivo. A poco più di una settimana dal via, facciamo il punto sulle big, cosa gli manca e cosa possono ancora fare per essere ancora più competitive. 

INCOGNITA JUVE, CANTIERE ROMA - La Juventus riparte con i favori del pronostico, ma le partenze di Pirlo, Vidal e Tevez si faranno sentire. Aspettando Siqueira, che risolve il problema a sinistra, il punto interrogativo resta sempre il trequartista, viste le difficoltà per Draxler. Possibile anche un centrocampista che faccia da 'paracadute' per Khedira e i suoi problemi fisici. La Roma sul mercato si è mossa dopo le altre, ma si sta muovendo benissimo. Nelle ultime due settimane tre colpacci, quasi quattro con Digne. Squadra rivoluzionata e ambizioni rinnovate. Ora resta solo da sfoltire la rosa e prendere almeno un centrale difensivo. 

MILANESI DOUBLE FACE - Il Milan spende e spande, ma forse farà ancora qualcosa. Col colpo 'da condor' Ibra in naftalina, anche perché sarebbe solo un bel surplus, forse potrebbe arrivare qualcos'altro a centrocampo (Witsel), giusto per chiudere il cerchio. Difesa a posto con Romagnoli, Mihajlovic adesso avrà bisogno di sforbiciare qua e là. L'Inter invece fa i conti con la bulimia da calciomercato di Mancini, che continua a vendere e comprare ma perde di vista la cosa più importante: l'assetto tattico ancora in alto mare, come dimostrano le amichevoli estive. Mentre il problema resta cedere i tanti, troppi esuberi, arriveranno un esterno d'attacco (col rebus Perisic da risolvere), un centrocampista e un terzino sinistro. La domanda legittima è quando arriverà l'amalgama della squadra. 

LAZIO, FIORENTINA E NAPOLI DA RIFINIRE - Le tre outsider dello scorso campionato saranno anche le outsider di quest'anno. La Lazio ha cambiato poco, ha mantenuto l'ossatura che ha fatto così bene lo scorso anno e ha 'comprato' Biglia, Anderson e Candreva, evitando di cederli. A Pioli manca forse qualcosa in panca, ma siamo tutti curiosi di scoprire Kishna e Morrison. Il Napoli è chiamato a cedere prima di tornare a comprare: fra Zuniga, Inler, de Guzman e Vargas ci si aspettano almeno 20-25 milioni che potrebbero portare un altro colpo o anche altri due, probabilmente in difesa. Rifiniture ad una rosa che pare già competitiva, come la Fiorentina di Paulo Sousa. L'attaccante (Kalinic?) completerà il reparto, anche il centrocampista e il terzino destro sono elementi buoni giusto per alzare il tasso tecnico e numerico della rosa. Poi ci sarà l'esame del campo, l'unico vero giudice di tanto mercato. Non ci resta che aspettare, in fondo mancano 'solo' nove giorni. Hai detto niente...

 




Commenta con Facebook