• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma-Atalanta, Garcia: "Non guardo a Juve-Lazio. Pallotta è una benedizione per il club"

Roma-Atalanta, Garcia: "Non guardo a Juve-Lazio. Pallotta è una benedizione per il club"

L'allenatore giallorosso presenta la sfida di domani pomeriggio contro gli orobici


Rudi Garcia (Calciomercato.it)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

18/04/2015 13:15

ROMA ATALANTA GARCIA / ROMA - Impegno da non fallire per la Roma, che domani pomeriggio ospita all''Olimpico' l'Atalanta per la sfida della 31^ giornata di Serie A. Totti e compagni, sperando anche in un passo falso della Lazio questa sera a Torino contro la Juventus, puntano al controsorpasso in classifica a dispetto dei cugini biancocelesti per la corsa al secondo posto. Calciomercato.it - per le news Roma - ha seguito in tempo reale la conferenza stampa del tecnico giallorosso Rudi Garcia.

SECONDO POSTO - "Conta solo una cosa: vincere domani, non c'è altra alternativa per noi. Poi vedremo i risultati degli altri. Il derby? E' molto lontana questa gara e non è un modo di dire. Pensiamo sempre alla prossima partita, adesso conta solo l'Atalanta, che vincendo l'ultima partita con il Sassuolo ha fatto un deciso passo avanti per la salvezza. Sarà una gara difficile, voglio vedere sempre la stessa voglia di vincere contro ogni squadra".

TIFOSI CONTRO PALLOTTA - Confronto Pallotta-tifosi? I giocatori sono motivati, hanno messo intensità e qualità nel lavoro questa settimana. Sono abbastanza tranquilli e concentrati sul campo: non c'altro da fare, domani serve la vittoria. E' sempre uno svantaggio per noi quando non abbiamo il calore della Curva Sud, è una brutta cosa per la Roma quando lo stadio non è pieno. Io ho sempre detto che, prima dei giocatori o del tecnico, la Roma sono soprattutto i dirigenti e la società, primo fra tutti il presidente. Pallotta ha sempre difeso la società, ha in mente un progetto ambizioso per il club e uno stadio aperto alle famiglie. Il presidente è una benedizione per la sua presenza, sta facendo di tutto per portare in alto la Roma, merita la massima solidarietà. E poi, non è Pallotta che ha squalificato la Curva Sud per questa partita".

TOTTI E MAICON - "Francesco si è allenato con il gruppo, lo abbiamo gestito ad inizio settimana, adesso sta bene. Quando è in condizione è sempre un valore aggiunto per la Roma". Garcia è poi ritornato a parlare delle condizioni di Maicon, che in chiave calciomercato potrebbe lasciare i giallorossi al termine della stagione: "Fa un passo in avanti e due indietro, è questo il guaio. Ha un problema delicato al ginocchio, mi auguravo che potesse tornare prima. Faremo un punto per spiegare meglio le sue condizioni".

ASSENZE CENTROCAMPO - "Emergenza centrocampo? L'unico recuperabile è Keita, sarà una preziosa risorsa per noi anche se non è al massimo della condizione. Poi ci sono Ucan e Paredes, senza contare che Florenzi può giocare a centrocampo; preferisco sempre dei giocatori al 100 per cento della condizione fisica, che non al meglio. Non sono preoccupato per le assenza a centrocampo".

JUVE-LAZIO - "Io tifo la Roma e tifo sul fatto che dobbiamo vincere con l'Atalanta. Noi siamo costretti a vincere domani, gli altri risultati non ci interessano. Sappiamo che la Juventus è una grandissima squadra, che lotta su tre fronti e che stasera può chiudere il discorso scudetto. Il risultato di Juve-Lazio non influirà sulla nostra prestazione contro l'Atalanta".




Commenta con Facebook