• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO LAZIO-PALERMO

PAGELLE E TABELLINO LAZIO-PALERMO

Un Candreva stratosferico abbatte il Palermo. Nei rosanero Vazquez è fondamentale ma non basta


Antonio Candreva (Getty Images)
Marco Anselmi

22/02/2015 16:54

ECCO LE PAGELLE DI LAZIO-PALERMO:

 

LAZIO

Marchetti 6 - Non può nulla sul gol, Dybala non sbaglia nel uno contro uno. Per il resto della gara è attento sia nelle uscite che tra i pali. Nel secondo tempo devia in angolo una conclusione di Vazquez. 

Cavanda 6 - In fase offensiva spinge molto rispetto a Radu mentre in fase difensiva Lazaar talvolta lo mette in difficoltà, quando invece dalle sue parti c’è Dybala tutto appare più difficile. Ma tutto sommato non fa rimpiangere Basta.

de Vrij 5,5 - Non è il solito nel primo tempo poco attento nelle chiusure, ed impreciso quando deve far ripartire la squadra. Svirgola sulla linea di porta e fa spaventare tutti. Migliora nel secondo tempo ma non basta per raggiungere la sufficienza.

Mauricio 5 - Ha la tranquillità necessaria per guidare la difesa. Sembra essersi ambientato alla grande in squadra e quando deve saltare sui calci piazzati non si fa pregare infatti al 22’ va vicino al gol con una zuccata sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 26’ però fa un pasticcio e regala il gol al Palermo. Nel secondo tempo è più attento, ma il suo voto ne risente dell'errore.

Radu 4,5 - Impreciso come nelle ultime uscite il romeno non riesce ad impostare. Rischia l’autogol al 43’ per servire Marchetti che guarda il pallone sorvolare la traversa. Anche nel secondo tempo è troppo deconcentrato e sbaglia troppo.

Cataldi 6,5 - Solita personalità e qualità, riesce a non sbagliare quasi nulla in tutto il primo tempo ed in spaccata fornisce l’assist del pareggio a Mauri.

Biglia 5 - Ancora una volta in ombra ma meglio rispetto alle ultime uscite, Cataldi gli ha tolto la scena a centrocampo. Nel secondo tempo non migliora e Pioli lo toglie. Dal 60’ Ledesma 6 - Entra e gioca a due tocchi con buona precisione, verticalizza quando può e da una mano in difesa.

Parolo 6,5 - Come sempre importante, è quello che dà maggiore sostanza al centrocampo inserendosi e correndo come un pazzo. Nel secondo tempo ha meno compiti difensivi quando entra Ledesma e si inserisce con più frequenza. E’ sempre più importante per la Lazio di Pioli.

Candreva 7,5 - Solita spina nel fianco delle difese avversarie ma troppo solista. Sfiora il gol al 15’ dopo un sombrero ad Andelkovic: il pallone finisce fuori di poco. Nel secondo tempo nonostante porti troppo palla.non smette di creare problemi al Palermo ed offre la possibilità a Klose di concludere in porta. Quando lo fa lui, al 70’ dà l’illusione del gol: il pallone sfiora l’incrocio. Pochi minuti più tardi Sorrentino gli sbarra ancora la porta. Il portiere diventa il suo obiettivo da battere ed abbattere e alla fine ce la fa: è il 78’ e dopo aver dribblato due avversari da appena dentro l’area scarica una sassata su cui Sorrentino non può nulla è il 2-1. Dall’ 81’ Onazi 5,5 - Entra per fare legna ed è utile anche se a volte si avventura in giocate che non fanno parte del suo repertorio.

Mauri 6,5 - Al 20’ si libera di Terzi e con il sinistro impensierisce Sorrentino che è costretto in angolo. Al  32’ in mischia mette dentro il pallone del pari. Quando la Lazio riparte riesce a dare profondità con le sue verticalizzazioni. Al 76’ da due passi serve Keita invece di tirare in porta ma il suo assist e di poco troppo profondo.

Klose 6,5 - Lavora soprattutto da sponda nella prima parte della partita e lo fa bene è prezioso ed intelligente nelle giocate. Conclude di testa da posizione defilata ad inizio secondo tempo: la sfera sta per entrare ma il portiere del Palermo salva. Dal 74’ Keita 6 - Entra e sfiora il gol su assistenza di Mauri, non ci arriva in spazzata per un non nulla. Guadagna falli importanti e tiene il pallone, prezioso il suo lavoro.

All. Pioli 6 - Oggi la Lazio è un diesel, inizia piano e con il passare dei minuti cresce sempre di più ma il Palermo fa densità a centrocampo. Nel secondo tempo la Lazio crea tanto ed alla fine arriva il gol della vittoria.

 

PALERMO

Sorrentino 6 - Sempre sicuro sugli interventi in cui è chiamato in causa ma non può nulla sul gol di Mauri. Al 52’ salva su Klose che di testa prova a beffarlo su cross di Candreva. Non può nulla sulla bomba di Candreva che porta in vantaggio i biancocelesti.

Terzi 6,5 - Tutti i palloni che arrivano dalle sue parti sono calamitati sulla sua testa o su i suoi piedi. Difende con attenzione le offensive dalla Lazio dalla sua parte.

Gonzalez 6 - Guida la difesa con tranquillità nonostante gli attacchi della Lazio con il passare del tempo siano sempre più frequenti. Il lavoro di Klose che spesso va a prendersi palla tra le linee lo facilità.

Andelkovic 6 - Mauri e Candreva si scambiano spesso la posizione, lui non ha punti di riferimento e va in difficoltà in alcune situazioni. E’ più bravo quando i laziali provano ad andare sul fondo.

Morganella 5,5 - Ha poco lavoro da fare in fase di copertura nel primo tempo quindi gioca più spesso sulla linea avanzata che su quella di difesa e lo fa con giudizio anche se a volte è impreciso in fase di impostazione. Dal 85’ Rispoli sv

Quaison 6,5 - Il suo lavoro di copertura è buono, riesce ad contenere bene l’offensiva dei centrocampisti della Lazio fino a quando non si inseriscono. Dal 74’ Belotti 5,5 - In un quarto d’ora non riesce ad incidere.

Barreto 5 - Il suo lavoro a centrocampo è sempre prezioso. Il capitano del Palermo non fa mai cose banali. Nel secondo tempo trova meno palloni da giocare, la Lazio spinge di più ed la mediana palermitana non riesce ad imporsi. Pesa sul suo giudizio l’espulsione a fine gara.

Jajalo 6 - Puntuale come un orologio svizzero sia in fase di rottura che di ripartenza. Gioca con intelligenza tutti i palloni che gli capitano tra i piedi. Nel secondo tempo è meno efficace rispetto al primo.

Lazaar 6,5 - Corre molto e con intelligenza, senza mai stancarsi anche se dalla sua parta c’è Cavanda che spinge molto dalla sua parte creando più di qualche problema alla difesa della Lazio. Il numero 7 deve uscire per un infortunio. Dal 69’ Daprelà 5 - E’ più difensivo che offensivo, e non riesce a dare la spinta che vorrebbe il suo tecnico.

Vazquez 7,5 - Con le sue giocate riesce sempre a dare superiorità numerica all’attacco palermitano è importante e si trova a meraviglia con il compagno di reparto. Spesso scende a centrocampo per prendersi palloni giocabili e li trasforma sempre in pericoli. Ad inizio secondo tempo impegna Marchetti con un tiro da fuori. Salva anche sulla linea un colpo di testa di Mauri.

Dybala 6,5 - Alla prima palla disponibile il trottolino rosanero mette in difficoltà Marchetti: incolla con il sinistro ma il portiere laziale para a terra in due tempi. Alla seconda non perdona e porta in vantaggio i suoi dopo un pasticcio di Mauricio.

All. Iachini 6,5 - La densità a centrocampo della sua squadra non permette alla Lazio di creare gioco nel primo tempo. Nel secondo tempo non cambia la musica anche se non c’è più la spinta dei primi 45’.

Arbitro Di Bello 5,5 - Non ha compiti ingrati nel primo tempo. La Lazio lamenta un rigore per un fallo di mano di Andelkovic ma la decisione appare corretta. Nel secondo tempo lascia giocare in qualche occasione di troppo ma non sbaglia molto. Discreta direzione di gara.

 

TABELLINO

LAZIO-PALERMO 2-1

LAZIO (4-3-3) - Marchetti; Cavanda, de Vrij, Mauricio, Radu; Cataldi, Biglia (dal 60’ Ledesma), Parolo; Candreva, Klose (dal 74’ Keita), Mauri. All. Pioli. A disp. Strakosha, Berisha, Braafheid, Cana, Novaretti, Onazi, Ederson, Perea.

PALERMO (3-5-2) - Sorrentino; Terzi, Gonzalez, Andelkovic; Morganella (dal 85’ Rispoli), Quaison (dal 74’ Belotti), Jajalo, Barreto, Lazaar (dal 69’ Daprelà); Dybala, Vazquez. All. Iachini. A disp. Ujkani, Alastra, Vitiello, Milanovic, Ortiz, Emerson, Chochev, Della Rocca, Belotti, Bentivegna, Joao Silva.

ARBITRO: Di Bello (sez. Brindisi)

Marcatori: 26’ Dybala (P), 33’ Mauri (L), 78’ Candreva (L).

Ammoniti: 24’ Quaison (P), 36’ Parolo (L), 60’ Jajalo (P), 61’ Radu (L), 63’ Mauricio (L), 92’ Barreto (P), 94’ Rispoli (P).

Espulso: 94' Barreto (P) per doppia ammonizione.




Commenta con Facebook