• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI TRABZONSPOR-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI TRABZONSPOR-NAPOLI

Azzurri che archiviano la pratica in fretta e furia. Splendido Gabbiadini, fra i turchi molto male Medjani e la difesa


Manolo Gabbiadini (Getty Images)
Antonio Papa (Twitter: @antoniopapapapa)

19/02/2015 20:55

PAGELLE E TABELLINO DI TRABZONSPOR-NAPOLI / TREBISONDA (Turchia) - Ecco i voti della partita di Trabzonspor-Napoli di Europa League. 


TRABZONSPOR 

Arikan 5 - Sul gol di Higua'n si tuffa in ritardo, poteva anche uscire sui piedi dell'attaccante. Letteralmente scherzato da Gabbiadini sullo 0-3.

Atik 4,5 - Il suo nome entra sul tabellino della gara solo quando prende un cartellino giallo per uno dei tanti falli di frustrazione che caratterizzano la partita del Trabzonspor. Dà sempre l'impressione di avere difficoltà enormi, anche quando da quella parte non si sta giocando. 

Demir 4,5 - Drammatica la prestazione difensiva della squadra turca, che prende infilate ogni volta che il Napoli preme un minimo sull'acceleratore. Il numero 4 è inadeguato in copertura, gli attaccanti avversari si infilano come lama nel burro e prende anche un cartellino per un fallaccio poco prima della metà campo. 

Bosingwa 4,5 - L'esperienza e la classe superiore per il livello della squadra lo hanno portato ad accentrare il suo raggio d'azione. Questa partita parte subito col piede sbagliato e lo si vede particolarmente sul gol di Gabbiadini, dove interviene con colpevole ritardo sul cross dell'attaccante azzurro. 

Dogan 4,5 - Sul secondo gol del Napoli Gonzalo Higuaìn parte largo e taglia dal suo lato, lui è in grave ritardo. Sembra impacciato quando ha il pallone fra i piedi e quando deve marcare.  Il fallo da rigore poi è la ciliegina sulla torta: davvero disarmante. 

Medjani 4 - Fa il centrale di centrocampo ma scala spesso sulla linea dei difensori, con risultati non proprio apprezzabili. Molto grave la disattenzione che lascia Koulibaly libero di staccare a rete, con Arikan che risponde e Henrique che ribadisce in rete, presente anche negli altri due gol del primo tempo. Un disastro.  (Dal 47' st Salih sv)

Aydogdu 5 - Dei due centrali di centrocampo è quello più avanzato, delegato a fare filtro poco dietro Ozer. Beh, visti i risultati si può dire che non gli riesce proprio alla grande. (Dal 39' st Yavru sv)

Yilmaz 4,5 - Di fatto è più un fluidificante che un'ala, va a dare una mano ad Atik, spesso in difficoltà, ma non ottiene grandi risultati. Poco incisivo anche nel supporto a Cardozo. 

Özer 4,5 - Sarebbe il 10, l'uomo delegato a creare qualcosa di costruttivo per chi gioca più avanzato. Il riassunto della sua prestazione è tutto in un tiro che termina in orbita nel primo tempo, l'azione più pericolosa della sua partita. (Dal 47' st Nizam sv)

Zengin 5 - E' l'uomo del cambio di passo, sicuramente il più talentuoso della squadra. Evanescente nel primo tempo, nel secondo Yanal lo accentra per sparigliare un po' le carte. Risultato: un tiro in porta ad inizio primo tempo, poi qualche sortita sporadica. Ci si aspettava qualcosa in più. 

Cardozo 5 - Un calciatore di questo calibro, che ha giocato al fianco di fior fior di campioni, deve vivere momenti di frustrazione davvero grossi quando si ritrova a giocare in una squadra così, che non gli fa recapitare un pallone neanche pagato. 

All. Yanal 4 - L'inizio shock penalizza la squadra, che si ritrova a dover inseguire da subito e viene presa di infilata altre due volte. Da lì in poi è accademia del Napoli, che continua a premere senza avere di fronte una squadra che riesca mai ad impensierire Benìtez e i suoi. Finale addirittura comico con la doppia sostituzione a tempo scaduto. Poca cosa, davvero poca cosa. 


NAPOLI 

Andujar 6,5 - Se questo doveva essere il banco di prova per meritare il posto da titolare non è certo il più attendibile degli esami. Una bella parata su Zengin ad inizio ripresa. 

Henrique 7 - Lo scorso anno da terzino destro ha regalato le migliori prestazioni, si ripete stasera mettendo a segno il gol del vantaggio, che spiana la strada ai suoi. Attento anche in copertura, sul temuto Zengin. 

Albiol 6,5 - Il piede "spagnolo" ce l'ha e lo dimostra tutto nel lancio da centrocampo che spalanca la porta a Gabbiadini. Un lancio "alla Xavi", che mette il punto esclamativo su una prestazione difensiva senza patemi. 

Koulibaly 6,5 - "Rischia" il gol del vantaggio ad inizio gara, poi chiude tutti gli spazi possibili sempre con lo stesso piglio agonistico, anche quando il risultato è ormai più che acquisito. Concentratissimo. 

Ghoulam 6,5 - Si scambia con Mertens, a cui spesso va a dare una mano. Anche perché alle sue spalle c'è il deserto vista la pochezza offensiva di Yilmaz. 

Gargano 6,5 - Corre e martella come suo solito, si propone anche in avanti e sfiora persino il gol. A metà gara l'allenatore giustamente gli concede un po' di meritato riposo: ora il campionato è più importante. (Dal 1' st David Lopez 6 - Ingresso di contenimento, per tenere bloccato il risultato e dare un po' d'aria al suo compagno di reparto, titolare come lui. Gestisce senza colpo ferire).

Inler 6,5 - Finalmente una partita che può vederlo giocare più tranquillo, essenziale, senza subire la pressione asfissiante degli avversari e dei suoi pensieri. Fa bene a mettersi in mostra, la Turchia potrebbe essere la sua prossima destinazione. 

Gabbiadini 7,5 - Bellissimo il gol, soprattutto il controllo di palla prima della conclusione. Ma ancor più bella è la percussione con assist geniale ad Higuaìn per lo 0-2. In molti avevano storto il naso per i 13 milioni spesi dal Napoli per lui a gennaio, ma si sono subito ricreduti: probabile che in estate valga già il doppio. 

De Guzman 6,5 - Si muove molto, contribuisce ad aprire spazi per i compagni che si infilano da ogni dove. Non perfetto in fase conclusiva, ma il suo apporto lì davanti si fa sentire. (Dal 25' st Callejòn 6,5 - Venti minuti per ritrovare condizione, serve il gol del 4-0 a Duvan concludendo addosso a Demir con carambola sul colombiano).

Mertens 6 - Sempre fantasioso e rapidissimo nel giocare in spazi angusti, con quegli scambi stretti specialmente con il Pipita, che con lui si diverte un mondo. Va anche vicino al gol in più occasioni, poi calcia piuttosto male il rigore dello 0-4. Sarebbe stato pleonastico, ma almeno gli avrebbe ridato la gioia della rete. 

Higuaìn 7 - Pronti-via, il Pipita scalda le mani al portiere alla prima occasione utile. E' l'antipasto del gol, che arriva venti minuti dopo, imbeccato alla grande da Gabbiadini. L'intesa col compagno è già perfetta, ma era inevitabile: questi due parlano la stessa lingua. (Dal 33' st Zapata 6,5 - Ha 12 minuti per farsi valere, al 13mo la mette dentro. Giusto giusto per abbassare ancora di più la sua impressionante media-gol: gioca pochissimo ma segna a valanga).

All. Benìtez 6,5 - Ok, l'avversario non è dei più irresistibili, ma il piglio feroce con cui il Napoli scende il campo dimostra che gli azzurri sull'Europa League ci puntano eccome. Non era scontato qualificarsi già all'andata, in una Turchia non proprio ospitale, eppure ai suoi è bastata mezz'ora per archiviare la pratica. Meglio così, ora c'è almeno un mesetto per concentrarsi sul campionato senza pensare ad altro, e magari dare minutaggio a qualche giovane fra una settimana. 


Arbitro De Sousa 6 - La partita si incattivisce molto presto, complice anche il risultato umiliante. Lui la tiene in pugno distribuendo i cartellini giusti, forse manca giusto un giallo ad inizio partita per fallaccio su Henrique. Però la sua "cura" funziona: nella ripresa la gara è molto più tranquilla. 

 
TABELLINO
TRABZONSPOR-NAPOLI 0-4
 

TRABZONSPOR (4-1-4-1): Hakan Arıkan; Atik, Aykut Demir, Bosingwa, İshak Doğan; Medjani (dal minuto 92 Salih Dursun); Sefa Yılmaz, Özer Hurmacı (dal minuto 92 Nizam); Soner Aydoğdu (dal minuto 85 Zeki Yavru), Erkan Zengin; Óscar Cardozo. A disp: Ibrahim Demir. All. Yanal

NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Henrique, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Inler, Gargano (dal minuto 46 David Lòpez); Gabbiadini, De Guzman (dal minuto 71 Callejòn), Mertens; Higuain (dal minuto 80 Duvàn). A disp: Rafael, Britos, Maggio, Hamsik. All. Benitez

Arbitro: Vladislav Bezborodov (RUS)

Marcatori: 6’ Henrique, 20’ Higuain, 27’ Gabbiadini, 90+2 Duvàn

Ammoniti: Fatih Atik, Demir, Inler

 




Commenta con Facebook