• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Juventus, Danilo: la freccia verdeoro sul taccuino di Marotta

TATTICA DEL MERCATO - Juventus, Danilo: la freccia verdeoro sul taccuino di Marotta

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul laterale del Porto


Danilo (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

06/12/2014 11:00

TATTICA CALCIOMERCATO JUVENTUS PORTO DANILO MAROTTA ALLEGRI / ROMA - Momento decisivo per la stagione della Juventus. Se infatti in campionato tutto è ancora da decidere, la Champions League offrirà martedì prossimo una gara (contro l'Atletico Madrid) da dentro o fuori. In questo clima, vissuto molto positivamente, esiste la problematica relativa a Stephan Lichtsteiner. il terzino svizzero è un elemento fondamentale della rosa a disposizione di Massimiliano Allegri ma ha il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno e le trattative per il rinnovo sono in alto mare. Ecco perché l'amministratore delegato Giuseppe Marotta e il direttore sportivo Fabio Paratici, stanno pensando ad un 'vecchio' pallino del calciomercato Juventus: Danilo del Porto. Secondo quanto riportato in esclusiva da Calciomercato.it, il giocatore gradirebbe l'esperienza in Italia e la prossima settimana sarà decisiva per il suo futuro. Conosciamolo meglio tramite la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.

BIOGRAFIA - Danilo Luiz da Silva nasce a Bicas, in Brasile (stato di Minas Geiras), il 15 luglio 1991. Cresce nel settore giovanile dell'America MG, squadra con cui vince il campionato brasiliano di Serie C nel 2009. Nel maggio del 2010 si trasferisce al Santos. Con il 'Peixe' gioca due stagioni ad alti livelli sotto la guida di Muricy Ramalho e con giocatori del calibro di Elano, Ganso e Neymar. Vince il campionato Paulista e la Coppa Libertadores (segnando anche nella doppia finale col Penarol), perdendo però il campionato del Mondo per club con il Barcellona. Acquistato dal Porto, rimedia subito un infortunio grave al ginocchio che gli impedisce di essere protagonista nel campionato vinto nel 2012. Al suo ritorno diventa una pedina fondamentale dei 'Dragoes' con Vitor Pereira (con cui rivince il campionato nel 2013), Paulo Fonseca ed ora con Julen Lopetegui.

Danilo ha vinto il campionato del Mondo under-20 nel 2011 e la medaglia d'argento alle Olimpiadi di Londra 2012. Ha esordito con la 'Seleçao' nel 2011 sotto la gestione di Mano Menezes e può vantare 16 presenze ed un gol.

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE - Alto 1,84 per 74 kg, fisico normolineo ed asciutto, destro naturale. Danilo è, senza dubbio, uno dei laterali più interessanti del panorama europeo. Giocatore molto duttile, nasce come centrocampista esterno di destra ma ora gioca stabilmente come laterale di una linea difensiva a quattro. Può giostrare anche come tornante in una mediana a cinque. E' dotato di una buona tecnica individuale e di grandi capacità fisiche ed atletiche. Copre l'intera fascia laterale senza problemi ed ha tempi di inserimento perfetti, grazie all'esperienza come centrocampista. Abile nel dribbling e nell'uno contro uno, ha un destro al fulmicotone con cui ama andare alla conclusione o con il quale sforna assist per i compagni. Bravo anche nell'utilizzo del piede sinistro. Elemento interessante, è maturato molto dal punto di vista tattico anche se deve migliorare nella fase difensiva, nota stonata in un bagaglio decisamente completo.

E' UN GIOCATORE ADATTO ALLA JUVENTUS? - L'incertezza relativa al futuro di Stephan Lichtsteiner ha posto molti interrogativi su chi dovrebbe e potrebbe ereditarne il ruolo di laterale sulla fascia destra della Juventus. Danilo sarebbe senza dubbio un colpo interessante, anche in prospettiva. Il giocatore è un classe '91 ma ha già un'ottima esperienza internazionale maturata con Santos, Porto e con la nazionale brasiliana. Le caratteristiche tecniche sembrano diverse rispetto al terzino svizzero: stesso atletismo ma piedi differenti, oltre ad una attitudine molto distante nell'interpretazione del gioco difensivo. La trattativa, però, si preannuncia complicata in quanto Danilo ha una clausola rescissoria di 50 milioni di euro ed il Porto storicamente non ha mai fatto sconti ai propri compratori.




Commenta con Facebook