• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Moggi all'attacco di Cobolli Gigli: "Il presidente dei settimi posti"

Juventus, Moggi all'attacco di Cobolli Gigli: "Il presidente dei settimi posti"

L'ex Direttore generale al veleno per la questione dello 'Juventus Stadium'


Luciano Moggi (Getty Images)

18/11/2014 10:52

MOGGI COBOLLI GIGLI JUVENTUS STADIUM / TORINO - Nel suo editoriale pubblicato sul quotidiano 'Libero' Luciano Moggi ha attaccato Giovanni Cobolli Gigli, ex presidente bianconero, che si è preso la paternità dello 'Juventus Stadium': "Il presidente juventino dei settimi posti, quando la società sperperava danari per mercati scellerati, asserisce che lui e Blanc sono gli artefici dello 'Juventus Stadium'. Ma dove erano questi signori quando un solerte dirigente juventino del tempo girava il mondo per carpire i segreti e le cose migliori degli stadi esistenti? - scrive l'ex Direttore generale della Juventus - Dove erano quando si conclusero le lunghe trattative con il Comune per l’acquizione del suolo dove è sorto appunto lo Juventus Stadium? Erano lontani dal mondo del pallone, al corrente della volontà di quella Juve di costruirsi un proprio stadio perchè Blanc, nominato consigliere, partecipava alle riunioni senza mai parlare. C'erano invece quando il difensore della Juve, l’avvocato Zaccone, patteggiò la B con penalizzazione dopo aver pronunciato senza neppure arrossire le famose parole 'in una settimana ho letto tutto e la Juve potrebbe rischiare la C', mettendo in tal modo di fronte alla opinione pubblica, in veste di imputati, quei dirigenti che avevano portato sul tetto del mondo i colori bianconeri. Dove si nascondevano quando fu ritirato scientemente il ricorso al Tar che avrebbe salvato la Juve dalla B? In Portogallo il Boavista fu retrocesso perché colpevole di accertato passaggio di danaro tra arbitri e dirigenti. Ciononostante, il ricorso all'Ufficio Competente ha portato alla riammissione del Boavista al massimo campionato. La Juve, pur incolpevole dei fatti sopra ascritti alla società portoghese, venne invece retrocessa dopo aver volutamente ritirato il ricorso al Tar".

M.D.F.




Commenta con Facebook