• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI INTER-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI INTER-NAPOLI

Partita emozionante solo negli ultimi 20'. Solito Callejon per gli azzurri, pericolo difesa per Mazzarri


José Maria Callejon (Getty Images)
Antonio Papa (Twitter: @antoniopapapapa)

19/10/2014 22:45

PAGELLE E TABELLINO DI INTER-NAPOLI / MILANO - Ecco i voti della partita fra Inter e Napoli, settima giornata di campionato: 


INTER 

Handanovic 5,5 - Poteva fare meglio sul primo gol di Callejòn, anche sul secondo non ha colpe specifiche ma qualcosina poteva farla. 

Ranocchia 5,5 - Prestazione efficace e sicura, poi a fine match la distrazione che gli costa cara, con Callejòn che gli sbuca alle spalle e trafigge Handanovic. 

Vidic 5 - Quando sembrava finalmente di essere di fronte ad una partita tranquilla per il serbo, alla prima occasione pericolosa capitola nel modo più ingenuo: rimessa di Ghoulam, lui perde un pallone facile e Callejòn non perdona. Oltre a non essere in un momento felicissimo è pure sfortunato. 

Juan Jesus 5,5 - Anche lui gioca una buona partita ma sul primo gol di Callejòn ha qualche responsabilità. Ma vallo a beccare uno così.

Obi 6 - Inizio sprint, con propositività ed un paio di buone conclusioni verso la porta. Gioca un'oretta tutto sommato positiva. (Dal 12' st Mbaye 5,5 - Il suo ingresso coincide con la crescita vertiginosa del Napoli, soprattutto sulla sinistra).

Kovacic 6 -  Tende sempre un po' a nascondersi dal gioco, prova qualche sortita palla al piede ma non riesce ad incidere moltissimo. Pregevole il tacco a liberare Dodò sul 2-2. 

Medel 6,5 - Il solito uomo di grande sacrificio e praticamente difensore aggiunto, scala spesso sulla linea dei difensori dando una mano ai centrali nerazzurri ma anche a metà campo recupera un'infinità di palloni. (Dal 36' st Guarìn 6,5 - Meno di un minuto in campo e il timbro arriva subito, sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Il classico coniglio dal cilindro). 

Hernanes 6,5 - Parte maluccio, prende anche un cartellino evitabile, poi si sveglia all'improvviso e a fine primo tempo prende un palo pieno dopo un'ottima azione personale. Poi scompare un po' dai radar fino al grand finale: lo stacco di testa che vale il 2-2 finale è da centravanti puro, gran bello stacco. 

Dodò 6,5 - Buona presenza nella metà campo avversaria, ma Zuniga fa buona guardia. Lui tiene botta fino alla fine e dopo 90' ecco il premio: azione insistita sulla sinistra, cross perfetto del brasiliano ed Hernanes pareggia. Inesauribile. 

Palacio 5 - La difesa del Napoli si chiude bene, lui però riesce raramente a lasciare il segno. Gravita troppo lontano dalla porta, prova qualche progressione ma viene sempre stoppato. Non è ancora al meglio. (Dal 43' st M'Vila sv)

Icardi 5,5 - Pochi palloni giocabili e li spreca, ma lì davanti si sbraccia tantissimo e riesce spesso a liberare spazio per gli avversari.  

All. Mazzarri 5,5 - Bene nel coraggio di recuperare per due volte una partita che si stava complicando, ma preoccupano ancora tanto le distrazioni difensive che costano due gol evitabilissimi. E questo punticino poi è davvero poco visto il momento. 

 

NAPOLI 

Rafael 5,5 - Anche oggi due gol presi, entrambi senza grandi colpe ma anche nel suo caso la sensazione è che qualcosa in più potesse starci. 

Zuniga 6 - Molto più terzino che fluidificante, tiene bloccato Dodò fino al 90', quando il brasiliano gli sfugge e va a mettere in mezzo il pallone del secondo pareggio. Distrazione fatale.  

Albiol 6 - Bene in marcatura e nell'anticipo, qualche imprecisione palla al piede che però non ne scalfisce la prestazione solida. 

Koulibaly 6,5 - Un muro, ogni volta che il pallone è da quelle parti la sbroglia sempre con personalità. A Milano in questa vigilia di gara c'era chi l'aveva bollato come un bidone, lento e macchinoso. Beh, per essere uno scarso si difende piuttosto bene. 

Britos 5,5 - Dopo pochi minuti accusa un infortunio muscolare ma decide di restare in campo. Forse è per questo che Insigne si sacrifica più del solito a dargli manforte in difesa. (dal 30' st Ghoulam sv)

David Lopez 7 - L'ago della bilancia in mezzo al campo, a lui Benìtez delega la posizione del baricentro della squadra. Continuo e lucido, mette il punto esclamativo alla sua gara con quel lancio millimetrico che manda Callejòn a bersaglio per la seconda volta. Alla faccia di chi diceva che ha i piedi di legno, alla faccia di chi criticò così platealmente il suo acquisto, questo ragazzo si sta togliendo un bel po' di soddisfazioni da quando il tecnico ha deciso di puntare su di lui.  

Inler 5,5 - Praticamente schiacciato davanti alla linea di difesa, si limita ai passaggi meno complicati e a gestire il traffico, senza proporsi molto in avanti. Erroraccio sul gol di Guarin, che gli scappa via sull'angolo che porta il colombiano al gol. 

Callejòn 7,5 - Come spesso gli sta accadendo, anche lui si tiene abbastanza fuori dal gioco per gran parte del match. Poi arriva il pallone giusto, Calleti addomestica e non perdona. Poi improvvisamente cambia lato, schizza alle spalle di Ranocchia e la mette ancora dentro, alla prima sortita sulla sinistra. E sì, segna sempre lui, che ora è anche in vetta alla classifica cannonieri. 

Hamsik 5,5 - Dopo un primo tempo abbastanza sonnecchiante, ad inizio ripresa la fiammata che non ti aspetti: filtrante fra i difensori e palla sui piedi di Insigne, solo davanti ad Handanovic. Un colpo di genio troppo estemporaneo in una partita giocata troppo timidamente. (Dal 17' st Jorginho 6 - Il suo ingresso dà brio alla manovra, molto più attento in copertura senza dimenticare che davanti c'è da appoggiare gli attaccanti e creare gioco. Ingresso positivo).

Insigne 6 - Ok che Benìtez gli chiede compiti di copertura, ok che Britos si era fatto male, ma Obi non è Dani Alves e probabilmente il ragazzo sta esagerando nel rispettare le consegne del mister. Fa praticamente il tornante, poi gli capita la palla buona e prende il palo a porta spalancata. Logico, se spendi tanto in giro per il campo. (Dal 23' st Mertens 6,5 - Anche lui entra quando il Napoli ha bisogno di una scossa ed effettivamente il Napoli quella scossa la ha. Pur non caratterizzandosi per exploit particolari riesce a far sentire la sua presenza).

Higuaìn 5,5 - Il Pipita è lo spauracchio principale della difesa dell'Inter, che praticamente si concentra quasi sempre su di lui. Male, perché ai lati sbucano i compagni, liberati anche dal suo movimento. Il gol però manca come l'ossigeno, cosa che si ripercuote anche sul suo umore. 

All. Benìtez 6 - E' un Napoli timoroso e attendista, che aspetta l'avversario incassando anche parecchi colpi pericolosi. Nel secondo tempo però la musica cambia, il Napoli fa la partita e va due volte in vantaggio, salvo farsi recuperare in entrambi i casi dopo pochi minuti. Peccato, per quanto visto nel secondo tempo forse il pareggio gli sta giusto un pizzico stretto.  


Arbitro Orsato 5 - Primo tempo diretto praticamente alla perfezione, poi a metà ripresa perde un po' il polso del match dopo aver bucato un paio di falli evidenti. Il giallo ad Higuaìn deriva da un fallo plateale di Vidic non fischiato, da lì la rabbia dell'argentino e conseguente ammonizione. Incredibile soprattutto l'espulsione di Mazzarri, che esulta sul gol e supera di qualche metro l'area tecnica. Davvero grottesco. 


TABELLINO 

INTER-NAPOLI 2-2

INTER (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Obi (dal 57' Mbaye), Hernanes, Medel (dall'81' Guarin), Kovacic, Dodò; Palacio, Icardi. 
A disposizione: Carrizo, Berni, Andreolli, Kuzmanovic, Krhin, M'Vila, Bonazzoli. Allenatore: Mazzarri.

NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Zuniga, Albiol, Koulibaly, Britos (dal 75' Ghoulam); Inler, David Lopez; Insigne (dal 68' Mertens), Hamsik (dal 61' Jorginho), Callejon; Higuain. 
A disposizione: Andujar, Colombo, Maggio, Mesto, Henrique, De Guzman, Michu, Duvan. Allenatore: Benitez.

Marcatori: 79' Callejòn, 83' Guarin, 90' Callejòn, 91' Hernanes

Arbitro: Orsato

Ammoniti: Britos, Higuain, Jorginho, Juan Jesus

Espulsi Pecchia (allenatore in seconda Napoli) e Mazzarri per proteste

 




Commenta con Facebook