• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > Serie A, risultati 36a giornata: crollo Roma a Catania, la Juventus e' campione d'Italia

Serie A, risultati 36a giornata: crollo Roma a Catania, la Juventus e' campione d'Italia

Titolo matematico per i bianconeri senza giocare. Capitolini trafitti al 'Massimino' dal poker firmato dagli argentini Izco, Bergessio e Barrientos


Bergessio a segno (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

04/05/2014 16:51

SERIE A RISULTATI / ROMA - La Juventus è campione d'Italia, senza giocare. Succede infatti l'imponderabile a Catania, con il crollo della Roma di Garcia trafitta per ben quattro volte (4-1) in casa dei siciliani, che ritornano così prepotentemente in corsa per la salvezza. Per i bianconeri di Conte si tratta del terzo scudetto di fila e del 30esimo della propria storia al netto delle vicende di Calciopoli. Successi fondamentali in chiave Europa League invece per Torino (1-0 sul campo del Chievo) e Parma (2-0 alla Sampdoria), mentre l'Udinese cala il pokerissimo (5-3) contro il Livorno, adesso ultimo in classifica. Termina senza reti, infine, la sfida di 'Marassi' fra Genoa e Bologna.

 

RISULTATI FINALI:

Catania-Roma 4-1
26' e 35' Izco; 36' Totti; 56' Bergessio; 79' Barrientos

Chievo-Torino 0-1
55' aut. Sardo

Genoa-Bologna 0-0

Parma-Sampdoria 2-0
8' Cassano; 90' Schelotto

Udinese-Livorno 5-3
14' e 29' Paulinho; 19' e 45' Di Natale; 21' Badu; 34' Pereyra; 42' Gabriel Silva; 88' Mesbah

Classifica: Juventus 93, Roma 85, Napoli 69, Fiorentina 61, Inter 57, Torino 55, Parma 54, Lazio 52, Verona 52, Verona 51, Milan 51, Atalanta 47, Sampdoria 44, Udinese 42, Genoa 41, Cagliari 39, Chievo 30, Bologna 29, Sassuolo 28, Catania 26, Livorno 25.




Commenta con Facebook