Breaking News
© Getty Images

Lo riconoscete?

Nuovo viaggio alla scoperta di calciatori dimenticati dal grande calcio

LO RICONOSCETE CALCIATORI DIMENTICATI / ROMA - La rubrica di Calciomercato.it vi racconta le storie di calciatori che, pur avendo lasciato un segno più o meno profondo nella storia di questo sport, per un motivo o per l'altro sono finiti nel dimenticatoio, lontani dai riflettori degli stadi e dalle luci della ribalta.

Il protagonista di oggi aveva tutte le credenziali per sfondare: trequartista del calcio anni '90 e argentino. Anche un cognomecelebre in Italia, anche se era solo omonimo del centrocampista di Parma, Fiorentina e Inter. Proprio nel Parma approdò la nostra meteora, collezionando quattro misere presenze nella stagione 1992-93: è SergioBerti.

Cresciuto nella strepitosa scuola del BocaJuniors, Berti è esploso negli arcirivali del RiverPlate, dove tra il 1990 e il 1992 si è messo in mostra come trequartista bravo ad impostare e a spostarsi sulla fascia, capace di siglare qualche gol di tanto in tanto. Arrivò a Parma con una foltissimacriniera, ma rimase l'unico segno del suo passaggio: aveva 23 anni e trovò la concorrenza di Osio, Cuoghi, Pizzi e Brolin. Tornò nei 'Millonarios' dopo questa toccata e fuga in Serie A, salvo ritentare un'avventura europea in Spagna, col RealSaragozza, nel 1995-96: qui riuscì perlomeno a collezionare 14 presenze. Chiuse la carriera nel 2002, ancora una volta in Argentina: l'unica terra che comprese il suo calcio. Altro che NicolaBerti...

Notizie   Juventus  
Juventus, Dybala punta il Real: "Ci manca un solo obiettivo"
Juventus, Dybala punta il Real: "Ci manca un solo obiettivo"
L'attaccante argentino si è soffermato sulla finalissima di Champions League
Notizie   Inghilterra   Olanda
Europa League, Ajax-Manchester United 0-2: trionfo di Mourinho!
Europa League, Ajax-Manchester United 0-2: trionfo di Mourinho!
I 'Red Devils' battono gli olandesi alla 'Friends Arena' staccando il pass per la Champions
Notizie   Roma  
Roma, Spalletti: "Addio Totti? Lo gestiremo in modo naturale"
Roma, Spalletti: "Addio Totti? Lo gestiremo in modo naturale"
Il tecnico giallorosso sull'ultima partita del numero 10