• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Calciomercato Napoli, agente Insigne: "Deve essere punto cardine del progetto"

Calciomercato Napoli, agente Insigne: "Deve essere punto cardine del progetto"

Fabio Andreotti spiega la trattativa per il rinnovo di contratto


Lorenzo Insigne ©Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

21/04/2016 14:17

CALCIOMERCATO NAPOLI AGENTE INSIGNE RINNOVO MERTENS / NAPOLI - Nel Napoli che ha strapazzato il Bologna nella 34a giornata di Serie A non c'era Lorenzo Insigne, apparso appanato nel match precedente contro l'Inter: Sarri martedì sera gli ha preferito Mertens e il belga ha risposto alla grande con una tripletta e una prestazione super. Anche di questo, ma soprattutto di calciomercato Napoli, ha parlato a 'Radio Crc' Fabio Andreotti, agente del numero 24 azzurro. 

All'inizio del suo intervento si è subito parlato di calciomercato e della possibilità di fare di Insigne il Totti del Napoli: "Lo spero per De Laurentiis, per il Napoli e per Lorenzo: Insigne ha fatto cose importanti finora e ora va delineato il suo futuro". 

Un futuro che non dipende soltanto dal rinnovo, come spiega il suo procuratore: "Il discorso è semplice: non è una questione di prolungamento, ma vogliamo che venga sancito che Insigne sarà un punto fermo del progetto azzurro di oggi e domani. La sua aspirazione è restare a vita nel Napoli, scrivere pagine di storie importanti, ma dipende solo da lui ma anche dalla proprietà". 

Intanto Insigne deve riconquistarsi un posto da titolare e magari sfruttare le ultime quattro partite di campionato per convincere Conte a convocarlo per Euro 2016: "E' giusto che Mertens sia su tutti i giornali - le parole di Andreotti - perché ha fatto sempre buone prestazioni e si è dimostrato importante per la squadra. Tocca a Sarri decidere chi è più utile nelle prossime partite: il tecnico finora non ha sbagliato nell'alternare i calciatori. Quello che mi preoccupa sono le esasperazioni che vedo in giro, anche da parte della stampa, sia quando si vince che quando si perde. Questo può avere un effetto non buono sulla squadra e bisogna evitare di cadere in certi tranelli". 




Commenta con Facebook