• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI BAYERN MONACO-WERDER BREMA

PAGELLE E TABELLINO DI BAYERN MONACO-WERDER BREMA

Muller e Lahm devastanti, Gotze gol-gioiello. Per Fritz e Wolf un pomeriggio da incubo


Thomas Mueller (Getty Images)
Raniero Mercuri

18/10/2014 17:25

ECCO LE PAGELLE DI BAYERN MONACO- WERDER BREMA

BAYERN MONACO

Neuer 6 – Spettatore non pagante. Assiste da lontano al tiro al bersaglio dei compagni sul collega Wolf. Ogni tanto si scalda un po’, passando qualche palla ai difensori.

Boateng 6 – Respinge le rarissime avanzate avversarie con sicurezza e autorità. Ogni tanto si affaccia Elia. Sempre respinto al mittente.

Dante 6,5 – Di Santo dovrebbe creargli qualche grattacapo, perlomeno nei duelli aerei. Non succede mai. Dirige da padrone i tre della difesa, facendo spesso ripartire l’azione.

Alaba 7 – Fritz ancora lo cerca. Gioca da centrale di sinistra nei tre dietro, ma non si nota. Travolgente, tecnico, preciso negli assist. Come al 19’, quando pesca Muller in area, che poi offre l’assist vincente a Lahm. Sembra non stancarsi mai di affondare. Ma non ditelo a Fritz. Dal 46’ Bernat 6,5 – Affonda come e quando vuole tra le maglie biancoverdi.

Rafinha 6 – Il peggiore. Si fa per dire. Fa la sua parte sulla corsia destra, offre sempre appoggio ed assistenza alle serpentine di Robben. Forse non è troppo appariscente, non spinge oltremodo sulla fascia. E questo, in una partita del genere, è davvero l’unico piccolo neo.

Lahm 7,5 – Il capitano apre la giostra del gol bavarese al 19’, dopo un assist furbo di Muller. Poi, al 78’, sigla il quinto gol. Sempre nel vivo dell’azione, detta i ritmi a tutti i compagni. La sua intelligenza tattica è talmente elevata che quasi non sorprende più. Già, quasi.

Xabi Alonso 7 – Timbra il cartellino al 26’ su punizione. La barriera salta, lui la piazza bassa e veloce. E tanti saluti. Dal 61’ Ribery 6 - Riprende confidenza con il terreno di gioco. A questo Bayern, manca anche il vero Ribery.

Hoejbjerg 6,5 – Molto buona la sua prova. Scende più volte sulla sinistra dialogando ottimamente con Gotze e Muller. Al 35’, Proedl in scivolata gli nega la gioia del gol.

Robben 7 – Punta spesso e volentieri il malcapitato Garcia. Accelera, tira, offre assist. Stavolta gli manca solo il gol, che sbaglia clamorosamente al 59’, sparando alle stelle. Dal 60’ Shaqiri 6 - Entra quando ormai il risultato è in cassaforte, ma non incide.

Muller 7,5 – Il migliore. Geniale. Forse è il termine più adatto a descrivere la sua prestazione. Al 19’ offre l’assist per il vantaggio di Lahm: cross di Alaba dalla sinistra, forte e preciso, lui la tocca al volo con la coscia destra, quasi fosse di piatto. Poi, indemoniato, al 42’ si procura il rigore del tre a zero, falciato da Proedl. Lo realizza. Ma non c’era neanche bisogno di scriverlo.

Gotze 7,5 – Un gioiello il gol che firma al 44’: destro a giro alla sinistra del disperato Wolf. Pronti via e dopo tre minuti del secondo tempo liscia la palla del pokerissimo, tutto solo. Poi, all’85’ sigla il sesto gol. Per il resto, chapeau.

All. Guardiola 7,5 – Demolisce il fanalino di coda Werder Brema con la solita insistita ragnatela di passaggi. Possesso palla che sfiora il cento per cento. La Roma è avvisata.

 

WERDER BREMA

Wolf 4 – Ha colpe solo sulla punizione di Xabi Alonso. Per il resto, la disgrazia di trovarsi di fronte uno schiacciasassi.

Fritz 4 – Il peggiore. Devastato da Alaba e Hoejbjerg nel primo tempo, ne esce con le ossa rotte. Nel secondo tempo continua a subire altre incursioni dalla sua parte. Come un boxeur stretto all’angolo dall’inizio alla fine dell’incontro. Scommettiamo che dopo il triplice fischio di Dankert si sia sentito meglio. Lo speriamo per lui.

Proedl 4,5 – Anche per lui pomeriggio da dimenticare. Gli passano da tutte le parti i tre attaccanti bavaresi. Una cosa buona la fa: al 35’ salva in tackle su Hoejbjerg. Poi però, al 42’, stende Muller e regala il tre a zero ai padroni di casa.

Lukimya 5 – Lo saltano spesso e volentieri. Troppo spesso. E anche troppo volentieri.

Garcia 5 – Gli capita Robben dalla sua parte. In una parola: sfortunato.

Bartels 5 – Soffre maledettamente sia Hoejbjerg che le avanzate di Alaba. Combina poco.

Junuzovic 4,5 – Dovrebbe tamponare i centrocampisti avversari, portare almeno un po’ di pressing. Già, dovrebbe.

Kroos 5 – Si mette lì davanti la difesa, a proteggere ipoteticamente i due centrali difensivi dagli assalti di Muller e compagni. Fantascienza. Dal 61’ Galvez 5 – Travolto anche lui dalle furie bavaresi.

Makiadi 5,5 – Il migliore. Se davvero dobbiamo trovare un migliore in campo nel pomeriggio mortifero del decaduto Werder, l’unico nome che ci viene in mente è il suo. Nel primo tempo prova almeno a pressare un po’, scambiando qualche palla con Elia e tirando fuori un po’ di personalità. Poi, basta.

Elia 5 – Duella un po’ con Rafinha, ma giusto un po’. Poi si allinea alla pessima prova dei compagni. Dal 46’ Busch 5 – Molto male.

Di Santo 5 – Da un centravanti ti aspetti che almeno che dia battaglia con i difensori avversari, almeno su qualche rara palla alta. Non fa questo né altro.

All. Dutt 4,5 – Trova davanti una squadra schiacciasassi. Il suo Werder però, non fa nulla per opporsi agli attacchi avversari. Peggio, non esce mai dalla sua metà campo per tutti i novata minuti. Detto tra noi, vedere il Werder Brema così ridotto un po’ dispiace.

Arbitro: Dankert 6- Partita troppo facile da gestire. L’unico dubbio il rigore del tre a zero: Proedl entra da dietro su Muller. Dentro o fuori? A noi sembra dentro. Ma di poco.

 

 TABELLINO

 

BAYERN MONACO-WERDER BREMA 6-0

Bayern Monaco (3-4-3): Neuer; Boateng, Dante, Alaba (Dal 46’ Bernat); Rafinha, Lahm, Xabi Alonso (Dal 61’ Ribery), Hoejbjerg; Robben (Dal 60’ Shaqiri), Muller, Gotze.  All. Guardiola

Werder Brema (4-5-1): Wolf; Fritz, Proedl, Lukimya, Garcia; Bartels, Junuzovic, Kroos (Dal 61’ Galvez), Makiadi, Elia (Dal 46’ Busch); Di Santo.  All. Dutt

Arbitro: Bastian Dankert

Marcatori: 19’ Lahm (B), 26’ Xabi Alonso (B), 42’ Muller rig. (B), 44’ Gotze (B), 78’ Lahm (B), 85’ Gotze (B)

Ammoniti: 75’ Galvez (W)

Espulsi: -

 

 

 

 

 

 




Commenta con Facebook