Il futuro della Juventus è oggi: rivoluzione totale, da Zaniolo a Milinkovic-Savic

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:07

La Juventus prepara già da ora la rivoluzione in vista della prossima stagione, tutte le mosse dei bianconeri da Zaniolo a Milinkovic

Come tutti i grandi cicli, anche quello della Juventus doveva concludersi. Dopo i nove scudetti di fila, è arrivato un quarto posto sudato fino all’ultima giornata, e un altro ce n’è da blindare nelle ultime giornate, con le residue ambizioni di rimonta scudetto volate via con il ko con l’Inter e il pari con il Bologna. La stagione, per la squadra di Allegri, va comunque conclusa al meglio, per ripartire di slancio nella prossima annata, o almeno provarci.

Il futuro della Juventus è oggi: rivoluzione totale, da Zaniolo a Milinkovic-Savic
Milinkovic-Savic e Zaniolo © LaPresse

Va da sé, che la conquista del piazzamento Champions (buon vantaggio al momento su Roma, Fiorentina e Lazio) diventa essenziale. E in mezzo c’è una coppa Italia da provare a vincere per non concludere l’annata senza trofei per la prima volta dal 2010/2011. Contro i viola, che saranno poi avversari dell’ultima giornata di campionato, si riparte dall’1-0 conquistato a Firenze a inizio marzo, un buon viatico per provare a conquistare la finale contro l’Inter, per tentare di riscattare sia il recente ko in campionato che quello in Supercoppa a gennaio.

Questo, è ciò che dice il campo. Vincere aiuta a vincere, lo sappiamo, ma le fortune della Juve di domani saranno da costruire anche se non soprattutto sul mercato. I bianconeri, questa volta, progettano una autentica rivoluzione che dovrà passare per diversi nomi. Già numerosi, quelli sul taccuino della dirigenza, in tutti i reparti, per dare una svolta decisa in termini di qualità e quantità. Facciamo il punto su tutti gli obiettivi estivi della Juventus, da Zaniolo e Milinkovic-Savic a Pogba, fino a Rudiger e tutti gli altri, parlando anche delle possibili uscite.

Juventus, quanti volti nuovi: tutti i ‘casting’, offensiva per il top player in mezzo al campo

Il futuro della Juventus è oggi: rivoluzione totale, da Zaniolo a Milinkovic-Savic
Sergej Milinkovic-Savic © LaPresse

Magari non tutto, ma molto, inevitabilmente, passa dal centrocampo, lì dove davvero, rispetto agli anni d’oro, si è palesato un deficit in termini di carisma, qualità tecnica e tutte le componenti più essenziali. Il sogno, è il grande ritorno di Pogba, ma per il francese il grande problema è la fattibilità economica dell’operazione. Juve che in ogni caso, laddove possibile, intende spendere e da questo punto di vista il candidato che sale di prepotenza è Milinkovic-Savic, per il quale i bianconeri, come raccontato alla CMIT TV, vogliono mettere sul piatto Rugani e McKennie.  Per il ‘sergente’, la rivale numero uno sembra l’Inter: Simone Inzaghi farebbe carte false per riaverlo. A proposito di grandi giocatori, sull’altra sponda del Tevere piace un giocatore della Roma. Ma per Zaniolo, la Juventus rischia di dover lottare contro squadre di Liga e Premier League. Nel caso del talento classe 1999, parleremmo, è chiaro, di un rinforzo offensivo. L’altra ipotesi è Antony, che costa 45 milioni ed è ambito da mezza Europa. Tornando per un attimo a centrocampo, occorrerebbe anche un regista. Piace Jorginho, ma la prima idea della Juventus a sorpresa potrebbe essere Frenkie de Jong. Non dimentichiamo le fasce: il pallino è Molina, che l’Udinese valuta almeno 25 milioni di euro. Infine, la difesa, dove l’età di Bonucci e Chiellini impone una risposta di livello. La Juventus c’è su Rudiger, ma al momento manca l’accordo per l’ingaggio. E i top club incombono.

La Juventus e gli addii, non solo Dybala: il piano per Morata e gli altri

Il futuro della Juventus è oggi: rivoluzione totale, da Zaniolo a Milinkovic-Savic
Alvaro Morata © LaPresse

Per diversi arrivi importanti che potranno esserci, naturalmente, sono da valutare gli addii. Scontato quello di Dybala, per il resto la partita è aperta. Ancora da definire molti rinnovi di contratto, appare più in bilico che rispetto a qualche settimana fa Cuadrado. De Sciglio e Perin potrebbero anche rimanere. Per Bernardeschi, situazione intricata, con un incontro in programma in questi giorni come raccontato da Calciomercato.it. Senza dimenticare un altro possibile rebus come quello legato ad Alvaro Morata, per il quale la Juventus prenderà una decisione entro fine mese. L’intenzione, è noto, è non spendere i 35 milioni richiesti dall’Atletico Madrid. Da capire se si troverà un punto di incontro a metà strada.