Addio amaro alla Serie A: Juventus, Inter e Milan scaricate per l’estero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:27

Sono diversi i calciatori, che a fine stagione potrebbero lasciare la Serie A a parametro zero e accasarsi in un campionato straniero

Gennaio si avvicina e finalmente sarà calciomercato. Saranno tante le squadre che correranno ai ripari, acquistando quei calciatori che serviranno a migliorare la rosa.

Addio Serie A, volano all'estero
Bernardeschi-Kessie-Perisic ©LaPresse

Come è accaduto nelle ultime sessioni invernali si andrà a caccia dell’opportunità, magari di quel giocatore, che sta faticando a trovare spazio nella propria squadra e che ha voglia di cambiare aria.  I trasferimenti ci saranno e quasi la totalità di essi si realizzerà in prestito con diritto di riscatto. Sarà difficile assistere, almeno in Italia, a formule diverse. Non sarà certo un calciomercato dei grandi colpi e nemmeno quello dei calciatori che vedranno scadere il proprio contratto il prossimo 30 giugno.

Chi ha già deciso di non prolungare il proprio contratto, difficilmente farà le valigie a gennaio, ma lo farà in estate, aspettando l’offerta migliore. 

In Serie A, l’elenco dei giocatori, che non ha ancora messo nero su bianco, è davvero lungo e molti di questi sono pronti a volare all’estero, per firmare contratti decisamente più ricchi.

Calciomercato, via all’esterno: una Nazionale più internazionale

Addio Serie A, volano all'estero
Nazionale italiana ©LaPresse

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Inter, ecco perché è complicato lo scambio Sanchez-de Jong

La mattinata di oggi si è aperta con due notizie di calciomercato legate al futuro di due pedine fondamentali della Nazionale di Roberto Mancini, pronta a diventare sempre più internazionale. Dopo Gianluigi Donnarumma, volato al Psg, a zero, la scorsa estate, sono pronti a far un percorso simile anche Federico Bernardeschi e Lorenzo Insigne.

L’attaccante della Juventus, tornato importante per i bianconeri, con il ritorno di Massimiliano Allegri in panchina, ha un contratto in scadenza il prossimo 30 giugno. Come raccontato su Calciomercato.it, la priorità di Bernardeschi resta una permanenza a Torino ma la fumata bianca ancora non è arrivata, soprattutto perché i bianconeri non sono intenzionati a confermare i quattro milioni di euro netti a stagione, che guadagna attualmente.

Bernardeschi ha cambiato procuratore, passando da Raiola a Pastorello e chissà che presto non cambi pure squadra. Il Barcellona da oggi appare una pista un po’ più concreta: i blaugrana, con il Ds, Mateu Alemany, avrebbero avuto un contatto con l’agente del calciatore. Una chiacchierata in cui si è parlato dell’esterno azzurro, che di certo non direbbe di no al club spagnolo. Restando in casa Juventus, in passato si era tanto parlato di Barcellona, anche per Dybala ma qui è davvero tutto fatto. Siamo in attesa dell’annuncio ufficiale che non tarderà ad arrivare

L’altro caso della mattinata è legato a Lorenzo Insigne. Come vi abbiamo raccontato, la trattativa per il rinnovo vive una fase di stallo. Le parole dell’agente non chiudono del tutto al prolungamento ma l’addio sembra davvero essere più vicino. L’amore per Napoli e i suoi abitanti, però, potrebbe spingere Insigne a cambiare campionato. Sullo sfondo resta l’idea Toronto pronto a mettere sul piatto ben 20 milioni di dollari a stagione ma se da gennaio dovesse arrivare un’offerta allettante per restare nel calcio che conta verrebbe sicuramente presa in considerazione. Priorità, però, lo ribadiamo ancora al Napoli.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Mauro Icardi e la Juventus: storia di una rincorsa infinita

Un altro azzurro pronto a spiccare il volo è Andrea Belotti. Il ‘Gallo’ sta attraversando un periodo davvero sfortunato, con i diversi infortuni che lo hanno colpito. La proposta di rinnovo del Torino è stata rispedita al mittente. Appare evidente che in estate ci sarà una nuova squadra: il Milan resta sullo sfondo. L’ex Palermo è tifoso rossonero ma Maldini e Massara non hanno ancora preso una decisione su come muoversi in attacco. Si aspettano novità legate a Ibrahimovic ma prima di marzo non ce ne saranno. Attenzione così alla pista estera, pronta ad infiammarsi. L’Arsenal non ha mai nascosto l’apprezzamento per il ‘Gallo’ e in estate senza Lacazette e molto probabilmente Aubameyang ci sarà certamente spazio per un nuovo centravanti.

Milan e Inter: assalto anglo-francese a Kessie e Brozovic

Addio Serie A, volano all'estero
Kessie e Brozovic ©LaPresse

LEGGI ANCHE >>> Italia, nuovo sorteggio da incubo | Mancini affronta la Germania

Beppe Marotta fin qui è stato davvero bravo a blindare i propri calciatori, con contratti lunghi. Le ultime due discussioni in ballo restano quelle di Marcelo Brozovic e Ivan Perisic. Per il centrocampista c’è tanta fiducia per una fumata bianca che non dovrebbe tardare ad arrivare ma è evidente che finché non arriva (la richiesta di 6 milioni è vicina ad essere soddisfatta), molti club staranno con le orecchi ben dritte. Stanno monitorando la situazione il Tottenham, dove ritroverebbe Antonio Conte, e il solito Psg di Pochettino. Gli inglesi e i francesi sono inoltre le due squadre che più di tutte vogliono anche Franck Kessie. Per l’ivoriano, invece, serve un assegno a due cifre. Al Milan chiede qualcosa meno (8 milioni) ma resta comunque tanto e proprio per questo il suo futuro appare essere più lontano da Milano.

Chi si è avvicinato ai rossoneri, nelle ultime settimane, è invece Romagnoli, che alla fine potrebbe rinnovare. Tutto da scrivere, infine, il futuro di Perisic. Senza una firma, il ritorno in Germania dell’esterno potrebbe diventare realtà.