Napoli, annuncio su Insigne: rivelazioni sul rinnovo e la deadline

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:11

Napoli, tiene ancora banco il futuro di Lorenzo Insigne: parla l’agente dell’attaccante che svela lo stato dei rapporti con De Laurentiis

In un momento decisamente delicato in campionato per il Napoli, che anche a causa degli infortuni ha rallentato bruscamente dopo una grandissima partenza, si discute ancora del caso Lorenzo Insigne. Il capitano azzurro, che prova a recuperare la miglior condizione in vista del big match contro il Milan, è ancora in ballo con la questione relativa al rinnovo del suo contratto.

Napoli, annuncio su Insigne: rivelazioni sul rinnovo e la deadline
Lorenzo Insigne © LaPresse

Come raccontato da Calciomercato.it, il punto di incontro tra Insigne e il presidente De Laurentiis non è ancora stato trovato. La proposta del numero uno partenopeo, rispetto all’ingaggio attuale, è al ribasso, uno scenario che il giocatore e il suo entourage non accettano. E intanto, gennaio si avvicina e con esso lo status di parametro zero. Non esiste un accordo tra Insigne e l’Inter, come spiegato dalla nostra redazione, ma l’ipotesi nerazzurra è molto seria. Sulla situazione, dice la sua Vincenzo Pisacane, agente del giocatore, in una intervista al ‘Corriere dello Sport’.

Napoli, l’agente di Insigne critico: “De Laurentiis ha calcolato tutto”

Napoli, annuncio su Insigne: rivelazioni sul rinnovo e la deadline
Aurelio De Laurentiis © LaPresse

Pisacane conferma ciò che ha dichiarato, ripetutamente, negli ultimi tempi: “Non riteniamo congrua la proposta ricevuta da De Laurentiis, anche se preferisco evitare cifre e dettagli”. Il presidente azzurro è destinatario di più di qualche stoccata: “Siamo in pace con lui e non vogliamo alimentare polemiche, ma siamo divisi in tempi, modi, educazione, gesti. Un giorno sarà doveroso raccontare ciò che è accaduto nel tempo, De Laurentiis ha calcolato tutto in maniera scientifica. E’ un grande campione, avrebbe meritato più tempo per discutere del suo rinnovo. Tutto può cambiare in pochi giorni, ma al momento siamo abbastanza lontani. Il presidente vorrebbe che buona parte del contratto fosse costituito dai bonus, ritiene che per i 31 anni di Lorenzo altri presupposti non siano congrui”. Sulla deadline e sui contatti con altre squadre: “Sono molto fermo su questo, finora non ho avuto alcun contatto con nessuno. Ma dal 2 gennaio, cambia tutto, bisogna cercare di risolvere prima. La palla passa a De Laurentiis, non è mai stata in mano nostra”.