Faivre e un altro colpo: il piano del Milan a gennaio per vincere lo scudetto!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:12

Primato in classifica e sogno scudetto: il Milan pensa già al mercato di gennaio per inseguire il titolo, in pole c’è Faivre

Le sue parole e la sua voglia di Milan non sono certamente passate inosservate. Inseguito con insistenza alla fine del mercato, l’affare Romain Faivre è alla fine sfumato, ma il giocatore potrebbe vestire rossonero in un futuro quantomai prossimo.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, dal Milan alla Juventus: è l’affare più clamoroso

Adli, Faivre e Julian Alvarez ©LaPresse

Dopo un rapporto che appariva deteriorato con il Brest, Faivre è riuscito a riconquistare spazio con il club transalpino e fino ad ora ha collezionato 4 gol e 4 assist in 12 gare stagionali. Numeri importanti per il classe 1998 che è legato da un contratto valido sino al 2025. Il giocatore ha già testimoniato la propria voglia di vestire rossonero. Considerando le condizioni fisiche di Florenzi, Messias e Castillejo, sembra ora d’obbligo investire su un nuovo innesto sulla trequarti. Il prezzo del cartellino potrebbe aggirarsi tra i 13 e i 15 milioni: una cifra che i rossoneri potrebbero decidere di sborsare per quello che potrebbe essere il rinforzo giusto con cui andare a caccia dello scudetto.

Calciomercato Milan, le alternative a Faivre

Noa Lang ©Getty Images

Un percorso fino ad ora quasi perfetto quello dei rossoneri di Pioli in campionato. Per gennaio però, come detto, si studiano eventuali rinforzi e la priorità è almeno un colpo sulla trequarti. Faivre è uno dei favoriti, ma non vanno escluse altre piste. Una è quella che porta a Julian Alvarez del River Plate, giocatore più offensivo rispetto al francese, in grado di giostrare anche come prima punta. Come però raccolto in esclusiva da Calciomercato.it, non ci sono stati ancora contatti tra le parti. L’argentino è un profilo che piace, ma attenzione anche ad un altro giovane, l’olandese Noa Lang, che nel 4-2-3-1 di Pioli potrebbe essere schierato in qualsiasi delle tre posizioni alle spalle della punta centrale. L’agente ha svelato in esclusiva a Calciomercato.it come il Milan sia sulle sue tracce, ma il suo valore però continua a crescere.

LEGGI ANCHE >>> Ibrahimovic e il ritiro: l’annuncio definitivo dell’attaccante del Milan

In Belgio, oltre a Lang, piacciono poi Verschaeren e il centravanti de Ketelaere, ma le richieste di Club Brugge ed Anderlecht restano alte e la concorrenza non manca. Tutti questi giovani restano infatti profili da Milan, ma il club rossonero non è particolarmente propenso a spendere cifre particolarmente elevate.

Marco Asensio © Getty Images

Ecco perché Faivre appare il profilo più fattibile. Attenzione però alle ipotesi madrilene. Isco e Asensio sono in uscita dal Real Madrid. Il Milan ha eccellenti rapporti con gli spagnoli, ma il problema maggiore riguarda, più che il prezzo del cartellino, lo stipendio percepito dai due giocatori. Cifre che rischiano di essere troppo alte per un club che sta lavorando tantissimo sull’autosostenibilità.

Calciomercato Milan, doppio nodo Kessie e Romagnoli

Oltre ad un innesto sulla trequarti, il Milan potrebbe però compiere altre operazioni. Queste però sarebbero legate alle uscite. Si cercherà una sistemazione per Conti e molto probabilmente anche per Castillejo, mentre si valuteranno con attenzione le situazioni legate a Kessie e Romagnoli, che hanno il contratto in scadenza e ancora non emergono novità legate al rinnovo. Se dovessero arrivare delle offerte sul tavolo, il club potrebbe accettarle per evitare di perdere i due giocatori a zero: in questo senso attenzione al Tottenham.

Franck Kessie ©Getty Images

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Calciomercato Milan, doppio ostacolo per Noa Lang

A quel punto, sarebbe necessario un nuovo doppio innesto se dovessero partire entrambi. Per la mediana i rossoneri sono proprietari dei cartellini di Pobega e Adli, rispettivamente in prestito secco al Torino e al Bordeaux. Non è da escludere la possibilità che il club possa richiamare uno dei due in caso di partenza di Kessie. Attenzione però anche a Kamara dell’Olympique Marsiglia e a Zakaria del Borussia Moenchengladbach, entrambi in scadenza. Per Romagnoli invece la situazione è differente. Si dovranno spendere soldi per un nuovo centrale. Due ipotesi sono di marca ivoriana, con Bailly del Manchester United e Diomande del Lione, quest’ultimo profilo ‘da Elliott’ vista l’età e i costi non molto alti. Il Milan lo ha già seguito in passato e i rapporti con il Lione sono ottimi. L’unico nodo sarebbe la Coppa d’Africa: Pioli potrebbe averlo a disposizione solo a fine gennaio. Altri osservati speciali sono sempre in Francia: uno dei preferiti resta Botman del Lille.