Va in archivio la prima giornata di Champions: che cosa manca alle italiane

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:07

Solo la Juventus è riuscita a vincere nella prima giornata della fase a gironi di Champions. Inter e Milan beffate rispettivamente da Real e Liverpool, mentre l’Atalanta non è andata oltre il pari contro il Villarreal

Inter, cosa manca in Champions
I giocatori dell’Inter ieri sera a San Siro © Getty Images

A poco più di due settimane dal termine della sessione estiva di calciomercato, è il tempo dei primi bilanci in seguito alla giornata numero uno della fase a gironi di Champions League. La Juventus, unica vincente in questa tornata europea, ha regolato con facilità il Malmoe in trasferta in Svezia, mentre Inter e Milan, impegnate rispettivamente contro Real Madrid e Liverpool, sono state beffate nonostante le ottime prestazioni. Discorso differente per l’Atalanta di Gian Piero Gasperini: i nerazzurri, che hanno giocato in Spagna contro il Villarreal, hanno ottenuto un punto. Il day after della prima giornata di Champions: che cosa manca in ottica calciomercato alle grandi del calcio italiano

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

Inter e Milan, belle le milanesi ma che peccato: qualche mancanza c’è

Partiamo con l’Inter di Simone Inzaghi che, nella serata di ieri a San Siro, nonostante un primo tempo da urlo contro una nobile del calcio europeo come il Real Madrid di Carlo Ancelotti, è stata sconfitta al minuto 90 dalla rete del brasiliano Rodrygo. La differenza è stata principalmente nella capacità di capitalizzare le occasioni avute durante la sfida. Edin Dzeko e Joaquin Correa non sono riusciti, insieme a Lautaro, a far male ai Blancos, merito anche dei grandi interventi di Thibaut Courtois. A livello di organico si è sentita la mancanza di un centravanti puro ed anche i cambi hanno dimostrato la necessità della Beneamata di trovare magari un centrocampista affidabile nel calciomercato di gennaio.

LEGGI ANCHE >>>Troppi infortuni per Sensi | Uno svincolato all’Inter per rimpiazzarlo

Il Milan invece è andato segno, ben due gol, ma la qualità e l’esperienza internazionale del Liverpool di Jurgen Klopp hanno fatto la differenza. Nei rossoneri è stata impeccabile la fase offensiva, nonostante l’assenza di Zlatan Ibrahimovic ed un Olivier Giroud non al top della condizione. Sulle fasce invece il club meneghino ha avuto qualche difficoltà, soprattutto vista la qualità degli esterni dei Reds, da Alexander-Arnold a Robertson passando per Diogo Jota, Mané e Mohamed Salah.

Milan, cosa manca in Champions
Davide Calabria © Getty Images

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juve e Milan alla svolta decisiva, destinazione già scelta

LEGGI ANCHE >>> Liverpool-Milan ribalta il calciomercato: “Via a gennaio”

Juventus e Atalanta: meno difetti mostrati in Europa, ma in Serie A si vedono lacune

La Juventus di Massimiliano Allegri arrivava alla trasferta di Malmoe con ancora zero vittorie in gare ufficiali. I bianconeri, nonostante l’avversario non fortissimo, sono stati comunque bravi a vincere senza problemi ritrovando un giocatore importantissimo in passato come Alex Sandro. L’incognita resta sempre sull’attacco, riusciranno Alvaro Morata, Moise Kean e, soprattutto, Paulo Dybala a non far rimpiangere Cristiano Ronaldo?

UFFICIALE: Goretzka ha firmato col Bayern
Allegri ©️Getty Images

LEGGI ANCHE >>> “Totalmente inutile”: Inter-Real Madrid, nerazzurro distrutto

L’Atalanta di Gian Piero Gasperini, reduce dalla sconfitta interna contro la Fiorentina di Vincenzo Italiano, cercava una vittoria per ripartire dopo un inizio in campionato sotto le aspettative. Ciò che manca alla squadra orobica, un po’ come in tutte le stagioni recenti, è principalmente la condizione fisica ad inizio stagione che spesso l’ha costretta a rincorrere nel finale. Juan Musso, arrivato dall’Udinese al posto di Gollini, ha già convinto tutti, mentre forse servirebbe un attaccante di livello assoluto oltre a Zapata per fare il vero e proprio salto di qualità anche in campo continentale.