Calciomercato Inter, post Conte: tutti i costi dell’idea Pochettino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:01

Mauricio Pochettino, sotto contratto col Tottenham fino al 2023, è uno dei nomi che circola in caso di addio di Antonio Conte all’Inter

Tiene banco in casa Inter il futuro di Antonio Conte. Arrivato nell’estate scorsa, per cercare di vincere e ridurre il gap dalla Juventus, l’allenatore salentino è finito sul banco degli imputati dopo gli ultimi deludenti risultati. Tanto da far circolare voci su un possibile addio ai nerazzurri dopo appena dodici mesi. Il 49enne tecnico, che compirà 50 anni il 31 luglio prossimo, ha espresso la sua posizione con la consueta schiettezza, facendo intendere che molto dipenderà dalla comunanza degli obiettivi futuri con la società. Anche l’amministratore delegato, Beppe Marotta, che si è detto contento del suo lavoro, non ha chiuso la porta a doppia mandata sul futuro (“Credo che non ci siano cambiamenti, la società è molto soddisfatta di Conte”). E sono diversi i nomi che circolano per raccoglierne l’eventuale eredità. In primis, quello di Massimiliano Allegri, libero dopo la scadenza del contratto con la Juventus e legato a Marotta. La suggestione è legata a Diego Pablo Simeone, attualmente al timone dell’Atletico Madrid, mentre un’altra pista interessante porta a Mauricio Pochettino.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato, rottura Conte-Eriksen: l’Inter ha trovato la soluzione

Calciomercato Inter, idea Pochettino per il post Conte: Ausilio 'sponsor'
Mauricio Pochettino @ Getty Images

Calciomercato Inter, Pochettino: lo ‘manda’… Mourinho

Mauricio Pochettino, 48enne allenatore nato a Murphy nella provincia di Santa Fé, è stato esonerato nel novembre dello scorso anno dal Tottenham, che nella stagione precedente aveva condotto fino alla finale di Champions League, poi persa contro i connazionali del Liverpool di Jurgen Klopp. Al suo posto è arrivato il grande ex interista, José Mourinho. La carriera di tecnico dell’argentino è iniziata nel 2009 in Spagna, alla guida dell’Espanyol. Poi, nel gennaio del 2013 l’approdo al Southampton e, nell’estate seguente, l’ingaggio da parte degli ‘Spurs’. Legato ai londinesi da un contratto fino al 2023, rinnovato nel maggio del 2018, Pochettino, che il direttore sportivo dei meneghini Piero Ausilio conosce molto bene, percepisce un ingaggio superiore ai 12 milioni di euro netti a stagione. Cifre da capogiro che si avvicinano a quelle attualmente garantite dall’Inter a Conte: uno esclude l’altro, dunque. Tutto dipenderà da quali saranno i programmi del club di Suning per il futuro, ma è chiaro che il management cinese non potrà certo permettersi di pagare il terzo allenatore, dopo Conte e Spalletti. A fine anno, le parti si aggiorneranno per capire se continuare insieme oppure no. In caso di addio, Pochettino può diventare un’idea interessante. Anche, perché, ad oggi sono arrivate proposte che, però, non sono di club di prima fascia, gli unici ai quali direbbe sì. E, infine, a Milano ritroverebbe un certo Christian Eriksen

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Calciomercato Inter, nessuno incedibile: Suning fissa il prezzo per Eriksen