Ombre sul futuro di Simone Inzaghi all’Inter: “Deve andare via adesso”

Simone Inzaghi ha appena conquistato lo Scudetto alla guida dell’Inter e ha un contratto valido fino al 2025

Non accennano a placarsi i festeggiamenti dell’Inter per la conquista dello Scudetto 2023/2024, il ventesimo della gloriosa storia della società nerazzurra. Ma tengono anche banco, inevitabilmente, le questioni che non riguardano strettamente il campo.

Simone Inzaghi ha appena conquistato lo Scudetto alla guida dell'Inter e ha un contratto valido fino al 2025
Simone Inzaghi (LaPresse) – Calciomercato.it

Parliamo, e non potrebbe essere altrimenti, del passaggio di mano dal gruppo Suning della famiglia Zhang al fondo d’investimento americano Oaktree in seguito al mancato rimborso del prestito contratto dagli ormai ex proprietari per sostenere le casse nerazzurre. Adesso, dunque, è iniziata la nuova era, ma la fiducia nel management resta intatta. L’amministratore delegato Beppe Marotta, insieme al gruppo composto dal direttore sportivo Piero Ausilio e dal vice Dario Baccin, oltre all’altro CEO Alessandro Antonello, continueranno a gestire il club meneghino, in attesa di un nuovo compratore.

Ma Oaktree ha già spiegato di non avere fretta, ben spiegando, allo stesso tempo, di voler mantenere i conti a posto, anche in ottica calciomercato. Nel frattempo, però, impazza la questione legata al prolungamento contrattuale, attualmente in scadenza nel giugno 2026, di capitan Lautaro Martinez. Nei giorni scorsi, infatti, sia il 26enne bomber argentino che il suo manager, Alejandro Camano, hanno spaventato, e non poco, i tifosi dell’Inter. Ma, a sorpresa, potrebbe presentarsi un’altra questione che rivoluzionerebbe decisamente la squadra.

Futuro di Simone Inzaghi all’Inter in bilico? Ecco le ultime indiscrezioni 

Stiamo parlando del futuro di Simone Inzaghi, legato all’Inter da un accordo fino al 30 giugno 2025. Nelle scorse settimane si è discusso di un possibile prolungamento dell’ex tecnico della Lazio fino al 2027, con le parti pronte a stringersi la mano e andare avanti insieme ancora per lungo tempo. Ma, dai microfoni di ‘Radio’Radio’, l’opinionista Enrico Camelio spara la bomba. “Ha vinto sei trofei Nazionali: uno Scudetto, due volte la Coppa Italia e tre Supercoppe Italiane, oltre alla finale di Champions League (persa lo scorso anno contro il Manchester City di Pep Guardiola per 1-0, ndr). Deve andare via adesso dall’Inter, questo è il momento“. Uno scenario davvero di difficile realizzazione, ma il calciomercato ci ha abituati a clamorosi colpi di scena improvvisi. La sensazione, però, è che a breve le parti discuteranno di un nuovo contratto per continuare questa incredibile avventura insieme.

Impostazioni privacy