Calciomercato Juventus, il Real rivuole Ronaldo! Ma non in campo…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:51
Calciomercato Juventus, il Real vuole Ronaldo come ambasciatore
Cristiano Ronaldo con Florentino Perez, presidente del Real ©️ Getty Images

Continua a far discutere il futuro di Cristiano Ronaldo, legato alla Juventus fino al 2022: il ritorno al Real Madrid è una delle opzioni

Dopo l’eliminazione agli ottavi di finale della Champions League della Juventus di Andrea Pirlo per mano del Porto di Sergio Conceiçao, la seconda consecutiva dopo quella della scorsa stagione contro il Lione con in panchina Maurizio Sarri, si sono scatenate le voci sul futuro di Cristiano Ronaldo. Indicato come il grande assente nella doppia sfida contro i connazionali, per il fuoriclasse portoghese si è subito parlato di un possibile addio, con un anno di anticipo rispetto alla naturale scadenza del contratto fissata al 30 giugno 2022. L’ingaggio da 31 milioni di euro netti a stagione pesa, e non poco, sui conti del club presieduto da Andrea Agnelli e, come detto, le indiscrezioni si rincorrono in queste settimane. Da un possibile ritorno al Manchester United passando per il Paris Saint-Germain e l’Inter Miami di David Beckham, fino al romantico rientro alla ‘Casa Blanca’, quel Real Madrid lasciato nell’estate del 2018 per approdare a Torino e trovare nuovi stimoli. E mentre il chief football officer bianconero, Fabio Paratici, conferma senza se e senza ma CR7, i giornali spagnoli si interrogano su questa ipotetica operazione.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, ribellione contro Ronaldo | Il senatore lo taglia fuori

Calciomercato Juventus, nuovo ruolo per Ronaldo al Real

Allo stato attuale, appare difficile ipotizzare un ritorno al Real Madrid da calciatore per Cristiano Ronaldo. Il progetto del presidente Florentino Perez, appare essere quello di puntare su calciatori più giovani e meno onerosi dal punto di vista dell’ingaggio e dell’esborso per il pagamento dei cartellini. Si innestano in questa scia le operazioni che hanno portato a Madrid i vari Vinicius, Rodrygo e Federico Valverde. Difficile, seguendo questa linea, riportare in Spagna Ronaldo da calciatore. Mentre, secondo quanto sostiene ‘okdiario.com’, Perez sarebbe ben contento di riabbracciare il portoghese in qualità di ambasciatore internazionale del Real Madrid, quando smetterà di calcare i campi da gioco. I rapporti tra il massimo dirigente della società spagnola e Ronaldo sono tornati ottimi, dopo l’addio traumatico del 2018, ma non appare contemplato nei progetti il ritorno da giocatore. E, per vederlo appendere gli scarpini al chiodo, bisognerà ancora attendere, vista la volontà di continuare a giocare ancora per diversi anni, più volte manifestata. Dunque, Cristiano di nuovo al Real Madrid è una possibilità concreta, ma non ora.