Calciomercato Juventus, Pirlo come Conte | Rinforzi immediati: i nomi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:05
Juventus, i rinforzi per Pirlo nel calciomercato di gennaio
Boateng, Pirlo e Giroud (Getty Images)

La Juventus chiude il 2020 nel peggiore dei modi e adesso Pirlo si aspetta almeno un paio di rinforzi nell’ormai imminente calciomercato di gennaio

Finale di 2020 da incubo per la Juventus. Nel pomeriggio di ieri il Collegio di Garanzia del Coni ha accolto il ricorso presentato dal Napoli annullando la vittoria a tavolino dei bianconeri e restituendo il punto di penalizzazione che era stato inflitto agli azzurri. Poche ore dopo, all”Allianz Stadium’, l’imbarcata contro la Fiorentina dell’ex Prandelli, alla sua prima vittoria da quando è tornato sulla panchina dei viola. Insomma difficile immaginare una giornata così brutta per il club presieduto da Andrea Agnelli, ora comunque chiamato a guardare avanti, ovvero all’ormai imminente mercato di gennaio. Pirlo non lo ha detto, per questo lo diciamo noi: dalla finestra cosiddetta ‘di riparazione il bresciano si aspetta almeno un paio di rinforzi di spessore. Dal difensore al bomber, ecco il focus di Calciomercato.it.

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Napoli, la data del recupero: si gioca a maggio (per ora)

Calciomercato Juventus, da Boateng all’ex Serie A: un centrale con urgenza

boateng juve milan inter calciomercato
Jerome Boateng (Getty Images)

Una delle priorità di Pirlo è il difensore centrale, ruolo in cui la sua Juventus è fortemente carente. E non solo a causa dei guai fisici di Chiellini o altri, vedi la sconcertante prestazione di Bonucci… Un nome valido potrebbe essere quello di Jerome Boateng, in scadenza a giugno col Bayern Monaco e tornato nel mirino di Paratici. Il 32enne tedesco è ritenuto fondamentale dall’allenatore dei bavaresi Flick, ma la dirigenza juventina potrebbe far leva sugli ottimi rapporti con Rummenigge (peraltro non in grandi rapporti col calciatore nativo di Berlino) e soci per strappare l’ok.

Non vogliamo sparare altri nomi, d’altronde la classica ‘occasione’ avrà la precedenza, limitandoci a farne un altro: Antonio Rudiger, tedesco pure lui. Conosce già la Serie A per averla frequentata con la maglia della Roma e potrebbe esser preso con la formula del prestito più diritto di riscatto considerato che è del tutto fuori (solo 4 presenze fin qui) dai piani del Chelsea. L’ostacolo rischia nel caso essere la concorrenza straniera così come quella interna, rappresentata dal Milan. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube.

LEGGI ANCHE >>> Caso Suarez, ESCLUSIVA: possibile responsabilità oggettiva per la Juve

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Fiorentina, Pirlo: “Col Napoli giocheremo, dispiace perché hanno preso in giro gli altri”

giroud inter chelsea
Oliver Giroud (Getty Images)

Calciomercato Juventus, Pirlo come Conte: un vice in attacco

Proprio come Antonio Conte e fin dalla scorsa estate, Pirlo vuole anche una vera alternativa all’unico bomber a sua disposizione: Alvaro Morata. In estate l’obiettivo sembrava essere Moise Kean, poi finito in prestito al Psg con Paratici che ha deciso di puntare tutte le fiches su Chiesa, oggi il nome in cima alla lista sarebbe Olivier Giroud. Già, lo stesso Giroud che è in testa ai desideri del sopracitato Conte e quindi dell’Inter. Mettere le mani sul classe ’86 di Chambery, tuttavia, sarà molto complicato. In primis perché il Chelsea non intende privarsene a stagione in corsa, pur rischiando di perderlo a zero fra pochi mesi visto che il contratto scade a giugno; in secondo luogo perché lo stesso calciatore potrebbe ora non aver tanta voglia di lasciare Londra, visto che nelle ultime settimane ha trovato quello spazio che aveva chiesto a gran voce in svariate interviste.

In Italia le possibili alternative al transalpino. E’ stato già fatto il nome dell’ex Llorente, molto in là con gli anni e soprattutto fermo da quasi un anno (per lui ha fatto un sondaggio il Milan), facciamo noi adesso quello di Leonardo Pavoletti del Cagliari (col quale i rapporti sono eccellenti), giusto in queste ore accostato all’Inter nell’ambito di uno scambio – credibile: i due hanno la stessa età e sono in scadenza nel giugno 2022 – con Radja Nainggolan.