Juventus-Fiorentina, Pirlo: “Col Napoli giocheremo, dispiace perché hanno preso in giro gli altri”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:21

Andrea Pirlo parla della sconfitta contro la Fiorentina per 3-0

Prima sconfitta in Serie A per Andrea Pirlo, che dopo l’ottima prestazione contro il Parma cade in casa con la Fiorentina: giornata da cancellare per la Juventus, che oltre ai tre punti persi per la gara con il Napoli, si lascia sfuggire anche l’occasione di riavvicinarsi alla vetta, in attesa delle gare di domani di Milan e Inter. Ai microfoni di ‘SkySport’, il tecnico bianconero ha commentato la prestazione dei suoi: “Quello che è successo nel pomeriggio non può essere un alibi. Siamo entrati in campo nel modo sbagliato, sin dai primissimi sbagliati: quando entri con la testa così vai incontro a delle brutte figure, a parte gli episodi che sono successi. Le partite prima di Natale capita magari di avere la testa alle vacanze, invece non dovevamo permettercelo e siamo entrati molli sin da subito, le partite diventano difficili e in dieci lo sono ancora di più”.

Juventus-Fiorentina, Pirlo: “Atteggiamento sbagliato”

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Fiorentina 0-3, arriva la prima pesantissima vittoria di Prandelli

Arthur Pilro Juventus Fiorentina
Andrea Pirlo (Getty Images)

“L’arbitraggio? L’espulsione era chiarissima, ma potevano esserci anche altri episodi a favore, ma non li voglio commentare perché li vediamo. Dopo dieci minuti restiamo in dieci e sei sotto di un gol: diventa difficile parlare di prestazione tecnico-tattica, ma se sull’1-0 loro restano in dieci penso la partita possa cambiare. A parte il primo tempo, nella ripresa l’abbiamo tenuta e potevamo riprenderla. L’allenatore dà le indicazioni e le motivazioni, ma in campo va la squadra: a volte capita di non essere al 100% mentalmente e fisicamente, però abbiamo regalato un gol, un giocatore, nel secondo tempo doveva andare meglio”.

“Andiamo adesso in vacanza per recuperare tutte le forze e ripartiamo con la stessa voglia, guardando gli errori che abbiamo compiuto in questa prima parte: ci sono state partite buone, altre meno, ma c’è un progetto da portare avanti e lo faremo meglio da gennaio. Preoccupato? No, perché stasera a parte i primi minuti iniziali, un po’ di mollezza, nel secondo tempo siamo entrati con il piglio giusto, per recuperare la partita, senza soffrire fino agli ultimi minuti. Potevamo recuperarla”.

LEGGI ANCHE >>> PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-FIORENTINA | Vlahovic da urlo, disastro Bonucci

Rispetto alle avversarie, la posizione della Juventus: “Noi ci sentiamo forti, loro sono avanti, quindi significa che hanno qualcosa in più di noi. Sono le favorite in questo momento, non nascondiamoci: noi cercheremo di recuperare”.

“Tutte le squadre in questa pausa corta invernale si incontreranno. Io ho già parlato con la società e valuteremo se ci sarà qualcosa da fare, se aumentare la qualità con dei giocatori in qualche posizione o continuare con questi. Comunque ci sarà modo di parlare nei prossimi giorni. Non ho un ruolo preciso in mente, guardiamo con calma in questi giorni, ci riposiamo e a mente fredda valuteremo cosa fare. Bonucci ha avuto una serata storta, capita a tutti: viene da ottime prestazione, stasera è successo così. È il nostro capitano e abbiamo fiducia in lui. De Ligt ha subito un affaticamento, normale dopo dieci partite di fila”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Fiorentina, Prandelli: “Scommetto su Vlahovic. Pirlo resta un leader”

In chiusura una considerazione anche per la gara col Napoli: “Rigiocheremo senza problemi, mi dispiace per le altre squadre che invece hanno viaggiato, perso punti, senza dire niente, nonostante i positivi al Covid, hanno disputato partite, nonostante tutto. Sentenza corretta? Ripeto, non mi è sembrato corretto per le altre squadre che hanno dimostrato grande correttezza giocando ugualmente”.

In conferenza stampa, poi, il tecnico bianconero aggiunge un’ulteriore considerazione in merito alla gara col Napoli e la sentenza arrivata nel pomeriggio: “Dispiace perché hanno preso in giro gli altri”.