De Zerbi accende il mercato: il punto sul Milan, tra Fonseca e van Bommel | CM.IT

Le ultime sulla panchina del Milan. Fonseca e van Bommel i nomi caldi, ma attenzione ad un’altra pista: il mercato si sta infiammando proprio in queste ore

Sono giorni davvero caldi per le panchine di mezza Europa. Nelle ultime ore sono arrivati gli annunci delle separazioni di Roberto De Zerbi dal Brighton e di Tuchel dal Bayern Monaco, ma è tornata da monitorare con attenzione anche la situazione legata a Xavi al Barcellona.

Milan, il punto sulla panchina
De Zerbi (LaPresse) – Calciomercato.it

Due allenatori importanti dunque sono adesso liberi di accasarsi altrove e inevitabilmente potrebbero cambiare il destino di altri loro colleghi e magari di altre panchine. La situazione in queste ore si è resa, dunque, incandescente anche per la panchina del Milan.

Dalle parti di via Aldo Rossi si sono fatte sempre più insistenti le voci che l’allenatore il Diavolo l’abbia già scelto, ma nessuno di fatto conosce il nome. Nelle ultime ore i profili più caldi sono sicuramente quelli di Paulo Fonseca, che ha una ricca offerta sul tavolo da parte del Marsiglia e che dopo sfida di campionato del weekend, incontrerà i dirigenti del Lille, per fare chiarezza definitivamente sul suo futuro, e di Mark van Bommel. Con entrambi i contatti sono stati fitti, ma se il primo è un nome caldeggiato da Moncada, il secondo, invece, è un profilo che convince soprattutto Zlatan Ibrahimović.

Calciomercato Milan, dopo Pioli: il punto

Va detto, però, che da sempre sia Fonseca che van Bommel sono stati considerati dei pani B dal Milan.  Ecco perché non è da escludere che la scelta del club rossonero sia un’altra.

Milan, il punto sulla panchina
Fonseca (LaPresse) – Calciomercato.it

Una scelta che metta d’accordo davvero tutti. Thiago Motta lo avrebbe fatto, ma è destinato a trasferirsi alla Juventus, salvo clamorosi colpi di scena. De Zerbi, infine, è un profilo certamente considerato dal Milan, così come Sergio Conceicao. Nel frattempo, però, i tifosi continuano a sognare Antonio Conte perché la speranza, finché non c’è un annuncio ufficiale, è davvero l’ultima a morire.

Impostazioni privacy