Calciomercato Juventus, ora tocca a Vlahovic | Sfida a Commisso e Arsenal

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:15

Dusan Vlahovic conteso tra due squadre: dieci giorni per chiudere l’affare, con lo sprint che da Torino è finalmente arrivato

Calciomercato Juventus, Barone: "Vlahovic via subito? Noi siamo a disposizione"
Dusan Vlahovic ©LaPresse

Sono ore decisive quelle per Dusan Vlahovic e il suo futuro. A dieci giorni dalla fine del calciomercato invernale, siamo ancora orfani del grande colpo in Serie A, quello che possa smuovere gli equilibri: quel colpo vorrebbe metterlo a segno la Juventus, con l’offerta presentata alla Fiorentina per l’attaccante serbo. 35 milioni di euro più il cartellino di Dejan Kulusevski, che in bianconero non ha saputo mantenere le aspettative che c’erano su di lui dopo l’ottima stagione al Parma. Valutato anch’egli 35 milioni, l’offerta arriverebbe così ai 70 richiesti da Rocco Commisso.

LEGGI ANCHE >>> Ancora in bilico il futuro di Arthur | Cherubini tenta il grande colpo

Corsa a due per Vlahovic: Juventus e Arsenal

Calciomercato Juventus, sfida al Milan per Aubameyang - 20222001 - calciomercato.it
Pierre Aubameyang ©LaPresse

A oggi la sfida più accesa è quella con l’Arsenal, perché i Gunners hanno bisogno di un attaccante che possa prendere il posto di Pierre-Eremick Aubameyang: spogliato della fascia di capitano, con un contratto in scadenza a giugno 2023, il club londinese vorrebbe privarsene già a gennaio, al più tardi a giugno. Al suo posto il nome individuato sarebbe quello di Vlahovic, per il quale è stata presentata un’offerta di 68 milioni di euro, più un contratto da 18 milioni lordi per l’attaccante. Cifre che farebbero felice Commisso, che preferirebbe un’offerta cash.

LEGGI ANCHE >>> Sorpresa Juventus per Vlahovic | Scambio shock e addio Morata

Una sfida decisamente accesa, che avvicina entrambe le squadre alla richiesta di 70 milioni di euro che Rocco Commisso ha già palesato in più di un’occasione per il suo gioiello, che andrà in scadenza contrattuale a giugno 2023. Sicuro di non voler rinnovare, restando alla modica cifra di un ingaggio da 800mila euro a stagione, Vlahovic era già sicuro di partire se non a gennaio a giugno. L’arrivo di Piatek, d’altronde, è stato il prologo alla sua cessione, con Italiano che è riuscito a preservarvi anche con l’aggiunta di Ikone, stesso reparto ma ruolo leggermente diverso. Da tener presente, però, la volontà del giocatore, che vorrebbe restare fino a fine stagione e aspettare la Juventus, se non attendere fino all’anno prossimo, quando potrà liberarsi a zero.

Commisso fa il prezzo: la chiave per Vlahovic

"Totale mancanza di rispetto": l'annuncio definitivo di Barone su Vlahovic
Rocco Commisso e Joe Barone © LaPresse

Tutto sta nel capire, adesso, quali saranno le condizioni di cessione, perché la Fiorentina è riuscita, affidandosi al tecnico giusto, a raggiungere un’ottima posizione di classifica, in palese corsa per la qualificazione all’Europa dell’anno prossimo e ancora in corsa in Coppa Italia, ai Quarti di Finale contro l’Atalanta dopo aver eliminato il Napoli. Ingolosita da una corsa all’Europa League, che potrebbe sottrarre proprio alla Juventus, si potrebbe configurare un affare ostico da mettere in porto con una diretta concorrente per la classifica. Kulusevski, inoltre, non andrebbe a coprire nessun buco lasciato in rosa, perché Italiano con Ikone e con Nico Gonzalez è abbastanza coperto in quel ruolo. Anche per questo Commisso preferirebbe incassare, senza contropartite da mettere sotto contratto.

LEGGI ANCHE >>> Aubameyang in Serie A a zero: l’annuncio dall’Inghilterra

La mossa della Juventus, in ogni caso, è arrivata: già a novembre su Calciomercato.it vi avevamo anticipato che i contatti erano ancora in essere, proprio per arrivare a un’offerta da presentare a gennaio. Proprio attorno a Kulusevski, come avevamo spiegato, si sarebbe potuta creare la strategia per arrivare a Vlahovic, che adesso comprende proprio il mancino svedese. Commisso vorrebbe vendere il giocatore all’estero, quindi all’Arsenal, per incassare i 68/70 milioni richiesti.

Vlahovic, i dubbi della Juventus

La Juve ci riprova per Vlahovic | Annuncio UFFICIALE della Fiorentina
Dusan Vlahovic ©LaPresse

La Juventus, dal suo canto, ha sì presentato l’offerta, ma resta il dubbio di essere in grado di poter reggere un investimento del genere: oltre alla spesa, infatti, bisognerà tener conto dell’ingaggio di Vlahovic, che chiede 8 milioni a stagione, più l’alta commissione che andrà versata al suo agente. Filtra incertezza dall’ambiente bianconero, che nella sua offensiva potrebbe compiere una mossa da all-in rischiosa, soprattutto se non dovesse riuscire a cedere Arthur, Ramsey e lo stesso Kulusevski.

LEGGI ANCHE >>> Milan, annuncio di Giroud sulla Juventus: “Sì, è vero”

Cifre, insomma, che in bianconero potrebbero costare caro e che la dirigenza della Vecchia Signora non può permettersi di sperperare, né di rischiare. Per questo il tira e molla per l’attaccante serbo è appena all’inizio e lascia diverse variabili all’orizzonte. I giorni per chiudere sono dieci, ma nel frattempo l’Arsenal non resterà a guardare. Che sia gennaio o che sia giugno, la corsa a Vlahovic è ufficialmente partita.