Milan, annuncio di Giroud sulla Juventus: “Sì, è vero”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:47

Olivier Giroud ha fatto un annuncio di calciomercato che riguarda il Milan ma anche la Juventus

Soddisfatto della sua stagione al Milan, Olivier Giroud si prepara alla sfida contro la Juventus. In vista di domenica sera, il bomber francese ha rilasciato alcune dichiarazioni importanti anche in chiave mercato.

Olivier Giroud ©LaPresse

Giroud ha svelato un retroscena sul mancato approdo a Torino: “Interesse Juve? Sì, è successo nell’estate 2020, con Pirlo allenatore, ma ho preferito restare al Chelsea dove volevo giocarmi le mie chance. Visto come si è conclusa la stagione (vittoria della Champions, ndr), ho preso la decisione giusta – spiega al ‘Corriere dello Sport’ – Ora però sono a Milano che mi piace altrettanto. Punto a far bene nel Milan, un grande club del quale sono orgoglioso di indossare la maglia. Ho grandi obiettivi qui e intendo raggiungerli”.

Milan, dalla Juventus a Serra: parla Giroud

Milan Genoa
Giroud © LaPresse

Giroud ha parlato anche dell’ultima sconfitta casalinga contro lo Spezia: “Nel calcio dopo un risultato negativo, non puoi fossilizzarti su quello: è necessario voltare pagina e ripartire subito. Ora, dunque, massima concentrazione sulla Juventus. Ci serve una prova eccezionale per batterla».

Il francese ha analizzato la stagione dei prossimi avversari: “Non sono partiti bene, ma questo non vuol dire che non sono forti. Ammetto che mi aspettavo di vederli in corsa per lo scudetto perché la Juve è sempre la Juventus. Al di là della classifica e della partenza negli ultimi giorni di mercato di Cristiano Ronaldo, il loro miglior giocatore, hanno comunque un organico fatto di elementi importanti come per esempio Dybala“.

Inevitabile, infine, un riferimento all’errore di Serra: “L’arbitro ha subito capito di aver sbagliato: ha chiesto scusa e gli si leggeva in faccia che era dispiaciuto. Purtroppo si è trattato di una situazione di gioco che è accaduta e sulla quale non possiamo fare niente. Dovevamo vincere e invece l’abbiamo perso. Messa così, è davvero tanto frustrante, ma penso che anche noi abbiamo le nostre responsabilità”.