Incognite Dzeko, Ibra e Dybala: cercasi attaccante per Inter, Milan e Juve

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:33

Facciamo il punto sugli attacchi delle tre grandi della Serie A: dall’Inter, passando per la Juventus e il Milan

La storia insegna che per vincere gli scudetti servono delle difese di ferro. Servono portieri che subiscono pochissimi gol durante l’arco della stagiona. Ma è vero anche che, poi, alla fine, la differenza, come sempre, la fanno gli attaccanti.

Calciomercato Inter, Milan e Juventus: cercasi bomber
Dzezko, Ibra e Dybala ©LaPresse

Soprattutto adesso, che il calcio sembra essere andato verso un’altra direzione: niente più catenaccio e contropiede ma difese alte, in cui l’unico credo è quello del fare un gol in più dell’avversario.

Le big del calcio italiano, chi per un motivo, chi per un altro, sono chiamate a pensare al proprio attacco. Le incognite d’altronde in casa Inter, Juve e Milan non mancano. Cerchiamo di capire qual è la situazione in casa delle tre grandi del calcio italiano.

Calciomercato Inter, assalto al Sassuolo

Calciomercato Inter, Milan e Juventus: cercasi bomber - 20220120 - calciomercato.it
Raspadori e Scamacca ©LaPresse

Impossibile non partire dalla squadra campione d’Italia, che si sta confermando in testa alla classifica, e che a febbraio dovrà fare i conti con un calendario super fitto. Domenica a San Siro dovrebbe arrivare il Venezia (il condizionale è d’obbligo dopo le 10 positività), poi ci sarà la pausa. Al ritorno la squadra di Simone Inzaghi giocherà ogni tre giorni: tra Serie A, Champions League e Coppa Italia, i nerazzurri non si fermeranno praticamente mai.

E’ evidente che i nerazzurri abbiano bisogno dell’intero attacco a disposizione. Ieri Inzaghi ha perso Correa, dopo pochi minuti. Un guaio muscolare ai flessori della coscia sinistra, che verrà valutato in queste ore. Uno stop lungo potrebbe portare Beppe Marotta ad intervenire sul calciomercato.

Le opportunità d’altronde non mancano: calciatori come Caicedo o Keita potrebbero lasciare le rispettive squadre senza molte difficoltà e potrebbero rappresentare degli ottimi rincalzi per l’immediato. Un’altra idea sarebbe quella di tener Sensi, cancellando il suo trasferimento alla Sampdoria. E’ evidente che il grande colpo in attacco è rimandato all’estate. Quando i nomi di Scamacca e Raspadori torneranno ad essere davvero caldi. Beppe Marotta e Carnevali hanno ottimi rapporti e questo potrebbe certamente favorire l’affare. L’Inter, d’altronde, deve fare i conti con l’età di Edin Dzeko. Il bosniaco con il suo inizio di stagione fantastico ha fatto dimenticare Lukaku ma ora sta faticando più del previsto ad andare a segno. Il gol manca da più di un mese. Il prossimo 17 marzo saranno 36 gli anni e guardare avanti è un obbligato.

Per quanto riguarda Sanchez, il calciatore ha finalmente trovato brillantezza ma il suo stipendio pesa parecchio. E’ evidente che se ci fosse la possibilità di un addio, l’Inter non si opporrebbe. Discorso diverso per Lautaro Martinez, che andrebbe via solamente di fronte ad un’offerta da capogiro, superiore agli 80 milioni. Soldi che chiaramente verrebbero investiti, magari per il sogno Dusan Vlahovic. Senza dimenticare Paulo Dybala. Per l’argentino, Marotta è lì ad attendere le mosse della Juventus ed è pronto ad approfittarne qualora non dovesse arrivare il rinnovo.

Juventus: enigma Dybala, sognando Vlahovic

Calciomercato Inter, Milan e Juventus: cercasi bomber - 20220120 - calciomercato.it
Dusan Vlahovic ©LaPresse

Paulo Dybala è proprio il grande punto interrogativo in avanti della Juventus. Il problema attacco è sotto gli occhi di tutti: i numeri dei bianconeri parlano chiaramente, con 34 gol la squadra di Massimiliano Allegri è l’undicesimo attacco della Serie A. E’ evidente che Cristiano Ronaldo non sia stato sostituito in maniera adeguata. Alvaro Morata e Moise Kean stanno deludendo parecchio e un loro addio non è certo da escludere.

La Joya avrebbe dovuto rappresentare la vera certezza del futuro della Juventus. Il rinnovo era davvero ad un passo ma negli ultimi giorni qualcosa è cambiato. Ora per l’ex Palermo tutto può davvero succedere. E’ chiaro che senza l’argentino, la Juventus si ritroverebbe a costruire un attacco tutto nuovo di zecca. La speranza di avere Dybala in squadra anche il prossimo anno non è ancora persa e anche per questo si guarda soprattutto al centravanti. In estate si andrà a caccia del bomber vero: anche in questo caso il nome in cima alla lista è quello di Dusan Vlahovic ma la spesa da affrontare appare davvero proibitiva. La concorrenza delle squadre inglesi, poi, complica ancor di più l’affare ma il contratto in scadenza nel 2023 e la voglia di Italia del serbo lasciano aperto uno spiraglio. Il nome più caldo, però, resta quello di Scamacca. La Juventus ha voglia di bloccarlo adesso, anticipando così l’Inter.

Per l’immediato, invece, il profilo che più piace, anche per i costi, non altissimi, dell’operazione, è quello di Azmoun, che lo Zenit è pronto a liberare una volta trovato il sostituto. In avanti, per quanto riguarda le corsie esterne, attenzione al nome di Dembele, sempre più lontano dal Barcellona.

Milan, Ibra cambia il mercato: il punto

Calciomercato Inter, Milan e Juventus: cercasi bomber - 20220120 - calciomercato.it
Pietro Pellegri ©LaPresse

In casa Milan, tutto ruota attorno a Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese ha compiuto 40 anni ad ottobre ma non sembra aver alcuna intenzione di appendere gli scarpini al chiodo. La voglia di andare avanti è tanta. Nonostante tutto, i numeri del centravanti sono di ottimo livello: in Serie A, in 14 match giocati, i gol realizzati sono 8. Senza dubbio Ibra può ancora far bene ma servirebbe per lui un nuovo ruolo, non più da primissima donna. A marzo si tireranno le somme e si capirà così come sarà composto l’attacco del Milan. Certamente ci sarà Giroud, che ha ancora un anno di contratto: ora, con gli infortuni alle spalle, deve continuare a dimostrare quanto di buono fatto quando ha trovato continuità.

Difficile, invece, che ai nastri di partenza ci sia Pietro Pellegri. L’attaccante, su cui il Milan crede molto, verrà presto riscattato per essere girato al Torino, in prestito di 18 mesi. In estate dunque sarà caccia ad un attaccante giovane e affidabile. Scamacca è un’idea ma Inter e soprattutto Juventus sono in vantaggio. Attenzione dunque ad altre piste e alle sorprese che con Maldini e Massara sono sempre dietro l’angolo. In attesa, chiaramente, della decisione di Ibra, che potrebbe rivoluzionare tutto.