Calciomercato, caccia agli esuberi: da Dembele a Isco, occhio al minutaggio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:11
calciomercato esuberi inter juventus
Dembele e Isco (Getty Images)

Le italiane buttano gli occhi sugli esuberi dei club europei per il calciomercato invernale: da Dembele e Isco, le possibili occasioni

Caccia all’occasione. Neanche il tempo di chiudere il calciomercato estivo e subito c’è da proiettarsi su quello invernale. Gennaio è ormai alle porte, complice il coronavirus le date sono state tutte stravolte e così mancano solo tre mesi e poi sarà aperta la possibilità di correre ai ripari. La crisi economica ha inciso non poco sul mercato con una dimunizione sensibile delle spese effettuate per gli acquisti e a gennaio non si prevedono novità in questo senso.

Ovvio quindi che si presti particolare attenzione alle possibili occasioni che nasceranno in queste settimane. Occhio puntato sugli esuberi dei top club europei, quei calciatori che vorranno trovare più spazio, anche in virtù degli appunntamenti estivi con le Nazionale (ad esempio gli Europei). Scopriamo quindi quali potranno essere gli esuberi nel calciomercato di gennaio: da Dembele a Isco, i possibili colpi di Juventus, Inter e le altre italiane. 

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, ‘esuberi’ con la valigia | Da De Sciglio a Perisic e Paqueta: le ultime

emerson palmieri
Emerson Palmieri (Getty Images)

Calciomercato, esuberi Premier League: da Palmieri a Joao Cancelo

Oltre ad essere il campionato più ricco, la Premier League è anche quello che potrebbe offrire le maggiori occasioni alle italiane. Un esempio è rappresentato dal Chelsea che deve fare i conti con alcuni giocatori fuori dai piani di Lampard ma ancora in rosa. E’ il caso di Emerson Palmieri, per il quale in estate si sono interessate Inter e Juventus: l’italo-brasiliano vuole giocare per non perdere la Nazionale ma al momento ha visto il campo solo nella Carabao Cup, una situazione che potrebbe spingerlo lontano dai Blues a gennaio.

Un po’ quello che accadrà con Drinkwater, già sul mercato in estate: per lui minutaggio ancora a quota zero e la sensazione che chi ha bisogno di un rinforzo a centrocampo potrà bussare ad Abramovich. Il discorso può essere allargato a Rudiger, anche lui a quota zero. La Roma e il Milan ci hanno provato nei giorni scorsi, facendo i conti con il muro del Chelsea, e qualcuno a gennaio potrebbe tornare a farsi avanti. Altro nome ‘storico’ è quello di Giroud: l’arrivo di Werner complica ulteriormente le cose per il francese ed allora a gennaio chi avrà problemi in attacco potrebbe ripensarci.

Da tenere sotto osservazione anche Joao Cancelo, finora fermato da un infortunio nel Manchester City, ma titolare in Nazionale. Dall’altra parte di Manchester, Fosu-Mensah e Lingard reclamano spazio e questi tre mesi serviranno proprio a capire se dovranno fare la valigia per trovarlo.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Serie A, il valzer delle panchine: da Allegri a Fonseca

isco esuberi
Isco (Getty Images)

Calciomercato, Isco e Dembele: i big della Liga in bilico

Ma la Liga non è da meno e in questo caso inevitabilmente sono Barcellona e Real Madrid a farla da padrona. Nella prima l’esubero top potrebbe diventare Dembele. Il francese finora ha collezionato appena 20 minuti in campo e Koeman sembra non voler puntare su di lui. Accostato anche alla Juventus, ha una valutazione importante ma i blaugrana potrebbero aprire anche a formule diverse dal titolo definitivo.

Diverso il caso di Isco. Fermato da problemi fisici, finora è stato schierato soltanto una volta da titolare (e sostituto nella ripresa). L’unico minuto concesso nell’ultima gara contro il Levante non ha certo fatto piacere all’ex Malaga che valuterà lo spazio a disposizione nei prossimi mesi prima di prendere una decisione sul futuro.

Un po’ quello che farà anche Hector Herrera, finora poco utilizzato da Simeone (13 minuti). Dalla Spagna alla Francia, dove il Psg sembra non aver bisogno di Jesè. A Parigi potrebbe esserci poco spazio anche per Paredes, attualmente soltanto un rincalzo nei piani di Tuchel. Per gennaio mancano tre mesi ma la caccia all’esubero è già partita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus: Dybala in Nazionale, ma la società era contraria