Milan, partenze eccellenti e colpi in prospettiva | Con Rangnick sarà rivoluzione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:17

Ecco le possibili mosse dei rossoneri nel prossimo calciomercato estivo

CALCIOMERCATO MILAN RANGNICK / In casa Milan ci si prepara all'ennesima rivoluzione, la seconda marchiata a fuoco da Ivan Gazidis. La prima testa a cadere sarà quella di Zvominir Boban. L'intervista del croato a 'La Gazzetta dello Sport' ha sancito la fine della sua avventura dirigenziale nel club rossonero, una fine comunque già annunciata considerata la volontà dell'Ad di affidarsi a Ralf Rangnick e quindi di azzerare l'attuale dirigenza. Questo vuol dire che a liberare la scrivania toccherà anche a Paolo Maldini e al silenzioso Frederic Massara, oltre che naturalmente a Stefano Pioli. Tra cessioni eccellenti e colpi in prospettiva, ecco il focus sulle possibili mosse del Milan nel prossimo calciomercato estivo.

LEGGI ANCHE ->>> Assemblea di Lega Serie A: si decide sui recuperi. Napoli-Inter, UFFICIALE: rinviata – LIVE

Calciomercato Milan, Donnarumma e non solo: ecco chi a rischio cessione

Oltre alla dirigenza, coi possibili sostituti rappresentati dall'ex Chelsea Emenalo e da Hendrik Almstadt, già presente nel club come sorta di braccio destro di Gazidis, la rivoluzione potrebbe seriamente coinvolgere alcuni dei giocatori più rappresentativi, le cui partenze consentirebbero alla società di incassare cifre importanti e di conseguenza realizzare grosse plusvalenze. In tal senso il candidato principe è Gigio Donnarumma, anche perché in scadenza contrattuale nel giugno 2021 e con un ingaggio, circa 6 milioni più bonus, che Elliott considera eccessivo. Non ci sono i margini, ad oggi, per il rinnovo, inoltre Mino Raiola spinge da tempo per la partenza del suo assistito pure per questioni prettamente sportive – un altro anno senza Champions, l'impossibilità di competere per vincere qualcosa… – oltre che economiche. Con una proposta da almeno 40 milioni di euro, Donnarumma farebbe certamente le valigie.

A forte rischio, poi, capitan Romagnoli così come Theo Hernandez, nel mirino di qualche big europea, Franck Kessie, Chalanoglu, Ante Rebic (ha un altro anno di prestito al Milan, ma vanta molti estimatori in Premier), così come il riscatto di Kjaer che, insieme a Zlatan Ibrahimovic, è stato voluto con forza dal trio Boban-Maldini-Massara. A proposito del fuoriclasse svedese, a meno di colpi di scena si chiuderà a fine stagione la sua seconda esperienza al Milan, e chissà anche la sua straordinaria carriera da calciatore anche se stamane sono balzate fuori le clamorose piste Monza e Inter. Rangnick potrebbe invece provare a rilanciare sia Paqueta che, soprattutto, Rafael Leao costato l'estate scorsa ben 35 milioni di euro.

LEGGI ANCHE ->>> Calciomercato Milan, le ultime sul futuro di Kjaer

Calciomercato Milan, da Cleiton a Szoboszlai: i possibili colpi del nuovo corso

Con Rangnick al timone, Elliott punta a rilanciare la strategia improntata sull'acquisto di giovani di prospettiva di fatto interrottasi nel mercato invernale. Ecco allora che potrebbero approdare a Milanello nuovi profili in età verde rivendibili successivamente a cifre superiori per far quadrare i conti. Per l'erede di Donnarumma, il manager tedesco potrebbe puntare sul brasiliano Cleiton, portato al Bragantino – squadra brasiliana facente parte della galassia Red Bull di cui lui è Head of Sport and Development Soccer – a metà febbraio per circa 5 milioni di euro. Per il centrocampo, invece, occhio a Dominik Szoboszlai, talento austriaco classe 2000 di proprietà del Salisburgo (altro club targato Red Bull) che tanto piace a Juventus, Napoli e Inter. Per l'attacco, infine, è probabile che si punterà su un centravanti di movimento, bravo quindi a giocare per e con la squadra. Difficile fare nomi, ma il maggior investimento potrebbe esser fatto proprio nel reparto avanzato.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:
Calciomercato Milan, colpo de Paul: la conferma dell'argentino

Serie A, si va verso le porte chiuse: novità per Juventus-Inter