Lukaku senza filtri: segnale chiarissimo a Napoli e Milan. Ma il Chelsea dice ‘no’ a Conte

Romelu Lukaku è tornato a parlare del suo futuro mandando un segnale chiarissimo sulla prossima destinazione in Serie A, ma c’è l’ostacolo Chelsea

Romelu Lukaku è ancora formalmente in prestito alla Roma, fino al 30 giugno, ma la sua avventura in giallorosso è già terminata, con il gol al Genoa alla penultima di campionato che ha segnato la parola fine. Il belga è stato molto bene a Trigoria, ma non verrà confermato: i costi sono comunque troppo alti e lui ha 31 anni, poco in linea con la nuova filosofia del club. Big Rom è un giocatore del Chelsea, ma a Londra non è il benvenuto e per questo il ritorno in Serie A si fa sempre più possibile. Soprattutto con i nuovi allenatori. Uno, più che altro: Antonio Conte.

Lukaku (LaPresse) – calciomercato.it

In questi giorni si è parlato dei contatti, che vi avevamo anticipato tempo fa, proprio tra il nuovo tecnico del Napoli e Lukaku che gradirebbero parecchio lavorare di nuovo insieme al Maradona. E il segnale che, dopo l’intervista di ieri a ‘RTL’, oggi il belga ha mandato in un’altra chiacchierata in patria a ‘VTM’, è abbastanza chiaro. Facendo capire che più di qualcosa c’è in questo momento a bollire in pentola. Un po’ come l’intervista a Sky prima del ritorno all’Inter con cui dichiarava amore eterno ai colori nerazzurri. Sul suo futuro ha detto: “Nella mia testa so già cosa succederà. Farò una scelta e quando la spiegherò, tutti saranno d’accordo. Ho sempre fatto la scelta giusta. È come avere una relazione con una donna. Se non facciamo più ‘clic’, perché stare insieme?”. Il segnale c’è nella risposta successiva: “Il mio allenatore preferito? Antonio Conte”. Abbastanza chiaro. Poi sul ritorno all’Anderlecht: “Accadrà e molto prima di quanto molti pensano”. Con buona pace del Milan, altra squadra accostata a Lukaku. E del Fenerbahce, nonostante le smentite di Mourinho proprio sul belga e su Dybala.

Lukaku dice Conte e torna sull’Arabia. Il Chelsea rifiuta Osimhen

Per Lukaku, però, c’è anche la pista araba che in realtà lo ha corteggiato anche un anno fa: “È stato davvero intenso quel momento. Per diversi giorni pensavo ‘Sì vado’, ‘No non vado’. Tutti sono andati in Arabia e hanno firmato solo dopo, per questo ho avuto paura per un momento. Ma. l’Arabia Saudita non mi fermerebbe. Il livello non potrà che crescere ancora e si raggiungerà un livello molto più alto di quanto molti pensano”.

lukaku conte
Lukaku e Conte (LaPresse) – calciomercato.it

In Inghilterra il ‘Mirror’ sottolinea come il Chelsea voglia rifiutare nettamente ogni proposta di prestito (per il Milan si parlava di queta formula) ma accetti solo e soltanto i circa 42-43 milioni già stabiliti. Sia il Napoli che i rossoneri in questo momento non sarebbero in grado di offrire quella cifra. Gli azzurri avrebbero provato anche a offrire Victor Osimhen in uno scambio di attaccanti, ovviamente con conguaglio, ma ad ora i Blues non sarebbero interessati al nigeriano che è valutato circa 120 milioni di euro.

Impostazioni privacy