Camarda, tra convocazione e rinnovo: via libera per il Milan

Le ultime sul giovane attaccante, che si avvia ad essere chiamato da Pioli per la partita contro la Fiorentina. A marzo ci sarĂ  da pensare al prolungamento

Non ancora sedicenne, Francesco Camarda si appresta ad essere convocato in prima squadra da Stefano Pioli per la partita contro la Fiorentina.

Milan, Camarda verso la convocazione
Camarda (Instagram) – Calciomercato.it

Una decisione che il Milan avrebbe voluto rimandare, vista la giovanissima età, ma l’infortunio di Noah Okafor, che si va ad aggiungere ai forfait di Rafa Leao e Olivier Giroud, ha spinto il tecnico di Parma a rivedere i propri piani.

Così, il giovanissimo calciatore, che ormai da tempo sta bruciando tutte le tappe, sarĂ  chiamato per accomodarsi in panchina, per il match di sabato sera a San Siro. Non è chiaramente ufficiale, ma Camarda – è proprio il caso di dirlo – ora ha tutto le carte in regola per giocare, nonostante non abbia ancora compiuto 16 anni. Il classe 2008 aveva bisogno di una deroga da parte della FIGC e la documentazione – come si può legge si può leggere sul sito ufficiale del Comitato Regionale della Lombardia – è prontamente arrivata:

“Vista la documentazione prodotta dalle SocietĂ  interessate, ai sensi dell’art. 34, comma 3, delle N.O.I.F., è stata concessa deroga ai seguenti calciatori/calciatrici “giovani” tesserati: A.C. Milan SPA, Camarda Francesco, nato il 10/03/2008”.

Milan-Camarda, operazione rinnovo

Francesco Camarda, che negli ultimi giorni si è allenato con la prima squadra, si appresta dunque ad essere convocato per la prima volta.

Una scelta, che come detto, il Milan avrebbe voluto evitare. Il classe 2008 è certamente un predestinato, che sta bruciando tutte le tappe, ma fisicamente, come è giusto che sia, non è ancora ritenuto del tutto pronto per giocare in Serie A. Camarda – lo dimostra la sua carriera nelle giovanile – ha una classe importante e un senso del gol innato. E’ tutto ciò, che sta spingendo il Milan a convocarlo per la Fiorentina dopo l’ennesimo infortunio.

E’ evidente, però, che il club rossonero preferirebbe non mettere sotto le luci dei riflettori il proprio giovane talento. D’altronde la firma sul rinnovo, per blindarlo, con il primo contratto da professionista, non potrĂ  arrivare prima del prossimo 10 marzo.

Per il giovanissimo attaccante è pronto un triennale (la durata massima per un minorenne), ma la troppa esposizione, se dovesse far bene, potrebbe rappresentare un rischio. Un rischio, che il Milan, però, sta pensando di correre. Sulle tracce di Camarda ci sono davvero le migliori squadre d’Europa, come il Manchester City, ma non è certo il tempo per pensare ad un futuro lontano da Milano.

 

Impostazioni privacy