Caso Samardzic-Inter, sentenza in diretta: “È brutto, salta tutto”

L’improvviso stop all’affare tra l’Inter e Samardzic, dopo le visite mediche già effettuate, ha fatto storcere il naso a molti

Quando sembrava tutto pronto per la firma del contratto che lo avrebbe legato all’Inter per diversi anni, ecco il colpo di scena: il padre e gli agenti di Lazar Samardzic hanno cambiato le carte in tavola e adesso la trattativa è in stand by.

Il West Ham ha provato ad inserirsi per Samardzic
Samardzic – Calciomercato.it

Una situazione davvero surreale che arriva dopo aver già effettuato le visite mediche per conto dell’Inter nei giorni scorsi. L’Inter è, chiaramente, indispettita e non ha intenzione di cambiare l’offerta e il valore delle commissioni da versare agli agenti. Adesso tocca al calciatore e al suo entourage fare un passo indietro e firmare gli accordi già presi in precedenza, anche grazie al lavoro dell’agente Rafaela Pimenta, ora esautorata del suo ruolo nella trattativa. “Mi stupisce che un padre si comporti così nei confronti di un figlio – l’attacco di Furio Focolari attraverso ‘Radio Radio’ – Ma cosa vuoi? Giochi nell’Udinese, ti capita di andare all’Inter e litighi per avere un milione in più. È una cosa davvero brutta, parlo da genitore”.

E mentre, dalla Serbia, arrivano notizie confortanti sulla trattativa, sulla questione è intervenuto anche il giornalista de ‘La Gazzetta dello Sport’ Stefano Agresti, parlando anche di indiscrezioni che potrebbe vedere l’inserimento di altri club su Samardzic. “Ci sono voci non verificate di interessi anche in Italia, sono più maliziose che concrete. Si parla del West Ham in Premier League. L’Inter era d’accordo su tutto, la mia sensazione è che alla fine si verranno incontro per chiudere l’operazione, ma non posso escludere nemmeno che possa saltare tutto“. Sono ore calde su questo fronte, l’Inter aspetta. Ma non troppo.

Impostazioni privacy