Juventus-de Ligt, non è finita: ultimatum e doppia mossa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:59

Situazione ancora tutta da decifrare per il futuro di de Ligt in casa Juventus, ecco il piano del club bianconero

Arrivati Pogba e Di Maria, la Juventus non intende certo fermarsi sul mercato. Ma molti discorsi passeranno necessariamente da quello che sarà il futuro di Matthijs de Ligt, un autentico crocevia per la dirigenza bianconera.

Juventus-de Ligt, non è finita: ultimatum e doppia mossa
Matthijs de Ligt © LaPresse

Come raccontato da Calciomercato.it, il rinnovo di de Ligt è in salita: l’entourage non accetta le condizioni al ribasso proposte dalla dirigenza torinese. Va da sé che con un contratto in scadenza nel 2024, può essere questo il momento giusto per cedere l’olandese, di fronte alla giusta offerta, anche se si tratterebbe di un sacrificio a malincuore. A Torino credono tutti nel suo valore e soltanto di fronte a una proposta irrinunciabile lo lascerebbero andare. Ma il mercato si muove veloce. Il Chelsea conferma il suo interessamento e può trattare l’affare de Ligt con la Juventus senza scambi. Ma il pressing dei ‘Blues’ rischia di essere superato dal Bayern Monaco, pista che avrebbe il gradimento dello stesso de Ligt: il weekend può essere decisivo. Situazione, se vogliamo, complicata dal fatto che le compagini sopra citate monitorano anche il nome di Koulibaly, che di de Ligt in bianconero potrebbe essere l’erede. Ma la Juventus, dal canto suo, non sta a guardare.

Juventus, de Ligt e l’ultimo rilancio per il rinnovo: il punto

Juventus-de Ligt, non è finita: ultimatum e doppia mossa
Matthijs de Ligt © LaPresse

La Juventus ritiene che Koulibaly possa essere davvero il sostituto ideale dell’olandese. Ma il Napoli prepara una offerta di rinnovo per il senegalese per spingerlo a restare. Di certo, senza un sostituto già in mano, l’intenzione è quella di non far partire de Ligt. Cosa che verrà comunicata al difensore al suo rientro dalle vacanze. Per il giocatore sarebbe inoltre pronto un allungamento di contratto che gli verrà proposto, come riportato dalla ‘Gazzetta dello Sport’, per cautelarsi ulteriormente e per dimostrargli la volontà di tenerlo. Il tutto è ancora in grande evoluzione, la Juventus non vuole rischiare di cederlo e di non riuscire però a trovare un sostituto all’altezza, che sia Koulibaly, Bremer, o qualche altro nome di grido.