Juventus, ‘avvertimento’ ad Allegri: “Vlahovic da solo non basta”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30

La Juventus avanti tutta per Dusan Vlahovic, ma il serbo da solo non è la panacea di tutti i mali: nuova stoccata a Massimiliano Allegri

La Juventus ci proverà fino alla fine per Dusan Vlahovic, la decisione del club bianconero è stata presa. I bianconeri intendono puntare nell’immediato, e per il futuro, sul bomber serbo, uno dei fuoriclasse designati dei prossimi anni. L’attaccante della Fiorentina, capocannoniere del campionato, è già da tempo nel mirino, ma ora la società piemontese ha rotto gli indugi. Occorre un segnale forte per non rischiare di perdere il treno Champions.

Juventus, 'avvertimento' ad Allegri: "Vlahovic da solo non basta"
Massimiliano Allegri © LaPresse

L’annuncio di Pradè, ds della Fiorentina, è stato chiaro. I viola aprono a una cessione, non potendo permettersi di rischiare di perdere l’attaccante a zero, anche se visto il suo rendimento si tratterebbe, a metà stagione, di un addio a malincuore. I prossimi giorni saranno determinanti per trovare una quadra tra la Juventus, la Fiorentina e Vlahovic per tutte le cifre per mandare a buon fine l’operazione. La Fiorentina, intanto, per il dopo Vlahovic pensa ad Arkadiusz Milik. Insomma, sull’asse Torino-Firenze, il mercato si infiamma. Ma alla Juventus arriva un ‘avvertimento’ sull’affare Vlahovic.

Juventus, Adani ad Allegri: “Ecco il vero problema, Vlahovic non c’entra”

Juventus, 'avvertimento' ad Allegri: "Vlahovic da solo non basta"
Dusan Vlahovic © LaPresse

Acquistare il serbo potrebbe non essere sufficiente, secondo Lele Adani, intervistato dalla ‘Gazzetta dello Sport’. Il noto commentatore elogia il centravanti, spiegando come si tratterebbe sicuramente di un acquisto azzeccato. “E’ un gran giocatore, che sposta, fa la differenza, non è solo utile come potevano esserlo i nomi di Icardi e Martial“, spiega. Ma per la Juventus è necessario fare anche altro, e non manca la solita stoccata ad Allegri. “Vlahovic ha dimostrato di poter determinare anche in contesti poco propositivi come la Fiorentina dello scorso anno, ma se la Juventus non migliorerà nella proposta di gioco potrebbe non bastare – ha aggiunto Adani – Vlahovic o non Vlahovic, il problema sta nel collettivo e non nei giocatori. Nei singoli, già ora Allegri ha una squadra forse addirittura anche più forte dell’Inter, ma è ancora al quinto posto in classifica”.