Dal bomber al vice Perisic: Inter-Juve e gli scenari di mercato post Supercoppa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:16

Poche ore all’attesissimo derby d’Italia fra l’Inter di Simone Inzaghi e la Juventus di Massimiliano Allegri con in palio la Supercoppa italiana

Cresce l’attesa per Inter-Juventus, il derby d’Italia che stasera mette in palio la Supercoppa italiana. Nerazzurri e bianconeri si sfidano solo per la seconda volta nella storia per il trofeo che mette di fronte la vincitrice dell’ultimo scudetto contro quella della Coppa Italia. L’unico precedente risale al 2005, con l’allora Inter di Mancini che riuscì ad avere la meglio sulla Juve di Capello ai tempi supplementari grazie alla rete di Veron.

LEGGI ANCHE >>> Supercoppa italiana, probabili formazioni Inter-Juventus | Dubbio Dybala

Inter-Juventus, gli scenari di calciomercato post Supercoppa
Simone Inzaghi e Massimiliano Allegri ©LaPresse

I favori del pronostico sono ovviamente quasi tutti per l’Inter, prima in classifica e reduce da ben otto vittorie consecutive in campionato. Viene da un successo, ottenuto con una rimonta pazzesca (da 3-1 a 3-4 contro la Roma di Mourinho), anche la Juve, ma la squadra è di cilindrata inferiore e in più Allegri è in totale emergenza.

Al ‘Meazza’ il tecnico livornese dovrà fare a meno di Cuadrado e de Ligt, entrambi squalificati, oltre che di Chiesa il quale ha finito anzitempo la stagione a causa dell’infortunio ai legamenti del crociato. Senza contare che ha Bonucci, in ballottaggio con Rugani per una maglia da titolare, non al top della condizione.

Ecco spiegato perché il risultato di stasera potrebbe smuovere qualcosa più in casa bianconera che in casa nerazzurra, ovviamente in ottica calciomercato.

Calciomercato Juventus, centrocampista e centravanti i ‘regali’ per Allegri

Calciomercato Juventus, assalto a Scamacca per anticipare l'Inter
Gianluca Scamacca ©LaPresse

La vittoria della Supercoppa, in queste condizioni, ridarebbe entusiasmo all’ambiente juventino e potrebbe spingere il club presieduto da Andrea Agnelli a cercare di ‘accontentare’ il proprio allenatore.

Sappiamo che Allegri ha chiesto un centrocampista da piazzare a protenzione della difesa e, soprattutto, un centravanti anche in caso di conferma, su cui non mettiamo la mano sul fuoco, di Alvaro Morata. Con l’infortunio di Chiesa, però, Cherubini e soci non possono più ragionare sulla cessione di Kulusevski, tolto dal mercato, e il relativo incasso per ‘finanziare’ le operazioni in entrata. Tradotto: servirà in ogni caso molta fantasia.

Nelle ultime ore è tornato a circolare il nome di Depay, il quale però non ha le caratteristiche fisiche e tattiche indicate da Allegri. Resta in ballo il nome di Icardi, seppur fin qui il PSG non ha aperto al prestito con diritto di riscatto, e quello in particolare di Gianluca Scamacca.

Nella prossima settimana è previsto un nuovo incontro tra Cherubini e il dg del Sassuolo, Giovanni Carnevali: la Juve intende presentare una proposta ufficiale, sapendo tuttavia che i neroverdi sono poco propensi a privarsene in questa sessione. Il prezzo del classe ’99 romano è sui 40 milioni e, come noto, sulle sue tracce c’è anche l’Inter.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, dal Real a Ronaldo e Donnarumma: agente Allegri spara forte

Calciomercato Inter, Inzaghi insiste per il vice Perisic: ecco cosa serve

Calciomercato Inter, Inzaghi vuole un vice Perisic: i nomi
Ivan Perisic ©LaPresse

Vittoria o sconfitta, la strategia dell’Inter in chiave mercato non cambierà perché il budget a disposizione dei dirigenti è pari a zero. Marotta e Ausilio tenteranno comunque di esaudire le richieste di Inzaghi, una in particolare: il vice Perisic.

Le ‘condizioni’ sono però due: l’uscita di Kolarov, possibile con risoluzione del contratto e annessa buonuscita; l’ok al prestito con diritto del club in cui milita il prescelto. Che era Digne, solo che il francese ex Roma sta per accasarsi all’Aston Villa. In Inghilterra danno per fatto l’affare, a titolo definitivo e per circa 30 milioni. Oggi le visite e la firma.

LEGGI ANCHE >>> Supercoppa infuocata, nuovo assalto all’Inter | La Juve mette la freccia

Kostic e Bensebaini gli altri nomi ‘forti’, senza escludere un Mister X, per la corsia sinistra, ma al momento né l’Eintracht né il Borussia M’Gladbach hanno aperto al prestito senza obbligo. Il serbo, ora rappresentato da Lucci che è di casa all’Inter, e l’algerino sono tenuti in considerazione pure per l’eventuale dopo Perisic, in scadenza a giugno.