“Succedono cose assurde”: l’avviso di Mazzarri dopo Cagliari-Atalanta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:16

Il tecnico Walter Mazzarri ha rilasciato alcune dichiarazione nel post partita di Cagliari-Atalanta: le parole dell’allenatore toscano

Ancora una sconfitta per Mazzarri con il Cagliari, la quarta consecutiva. Il tecnico per il momento non è a rischio esonero, ma servirà una scossa al più presto. L’allenatore toscano ha parlato al termine del match con l’Atalanta ai microfoni di ‘Sky Sport’: “Non guardiamo la classifica, si guarda la prestazione. L’Atalanta domina anche in Europa. Abbiamo fatto una grande gara e non prendiamo punti come ci capita ormai da tre partite. Meritavamo almeno un pareggio, come con Roma e Bologna“.

Cagliari Atalanta Mazzarri
Mazzarri © Getty Images

FIDUCIA GIULINI E DG: “Fa piacere, ma quando mi è venuto a cercare sa come sono andate le cose. Vuol dire che è coerente, ha insistito perché io entrassi in un momento che secondo me non era adeguato, non c’era la possibilità di allenarsi. Quando sono entrato a Napoli avevo tutta la squadra, ora non ce l’ho mai. Ne usciremo fuori bene, la fiducia penso ci sia. Lavoriamo sulla prestazione, poi quel signore lassù si accorgerà anche di noi. I ragazzi li ho elogiati, mancavano sei titolari, chi ha giocato ha fatto una grande partita con una top del calcio internazionale. Speriamo di recuperare i calciatori. Succedono cose assurde, ci si allena poco”.

LEGGI ANCHE>>> Cagliari-Atalanta, Gasperini scherza su Ronaldo: rivelazione Buffon

Cagliari-Atalanta, Mazzarri: “Speriamo di recuperare gli assenti”

Cagliari Atalanta Mazzarri
Walter Mazzarri © Getty Images

SQUADRA: “Con la Lazio abbiamo giocato così, ma vincevamo fino a cinque minuti dalla fine. Dalbert per me è fondamentale. Ogni volta ho dovuto cambiare per mettere gli uomini migliori. A volte ho dovuto fare variazioni tattiche. Abbiamo provato a non dare punti di riferimento all’Atalanta, volevamo che Nandez creasse scompiglio. Poi l’Atalanta si è messa in modo diverso”.

LEGGI ANCHE>>> La vittoria non basta: l’esonero è UFFICIALE

NAZIONALI: “Vanno via anche i ragazzi come Carboni, Keita. Per essere una squadra che non fa le coppe ne abbiamo tanti. Spesso non hai nemmeno la settimana tipo, è stato un po’ così. Chi ha seguito il Cagliari lo ha visto”.

PARTITE PIU’ SEMPLICI ORA: “Speriamo anche di recuperare calciatori importanti, anche perché ci sono cinque cambi. Si può anche migliorare nel secondo tempo”.