CMIT TV | Chi è Fikayo Tomori, il difensore nel mirino del Milan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:46

Milan a caccia di un difensore centrale, tra gli obiettivi c’è Fikayo Tomori del Chelsea: scoprite chi è su CMIT TV

Il Milan è a caccia di un difensore centrale: con l’infortunio occorso a Mohamed Simakan, il nome più caldo in casa rossonera è quello di Fikayo Tomori, centrale classe 1997 in forza al Chelsea. Il giocatore può partire in prestito e i rossoneri avrebbero già il suo consenso al trasferimento. Scopriamo insieme le caratteristiche del giocatore su CMIT TV.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Calciomercato Milan, “Simakan pronto per il grande salto”

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube!

Calciomercato Milan, chi è Fikayo Tomori: biografia

Fikayo Tomori (Getty Images)

Nato a Calgary, in Canada, il 19 dicembre 1997 da genitori nigeriani, Fikayo Tomori è calcisticamente cresciuto in Inghilterra. Entra a far parte del settore giovanile del Chelsea da quando ha 8 anni e con i ‘Blues’ esordisce all’ultima giornata della stagione 2015/2016 subentrando a Branislav Ivanovic. Dalla stagione successiva, il club londinese lo manda in prestito prima al Brighton per sei mesi (da gennaio 2017 a giugno 2017), poi all’Hull City per la stagione 2017-2018 e infine al Derby County nel 2018-2019.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, 43 milioni sul tavolo: assalto tedesco al difensore!

Nelle fila dei ‘Rams’ si consacra: il manager Frank Lampard lo ritiene indispensabile e lui si conferma come uno dei migliori difensori della Championship e dai tifosi viene eletto miglior giocatore della stagione. Vista l’ottima stagione lo stesso Lampard, che Abramovich sceglie come guida del Chelsea, preme per una sua conferma. Tomori si conquista presto una maglia da titolare: segna anche un gol alla sua seconda presenza in campionato. Le ottime prove lo portano anche a conquistare una chiamata con la nazionale inglese. Esordirà contro il Kosovo nel novembre 2019. A seguito però di alcuni problemi all’anca, Tomori perde il posto da titolare. Lampard gli preferisce giocatori più esperti e nella seconda parte di stagione le presenze diventano pochissime: scende in campo tre sole volte nel nuovo anno, per un totale di 22 presenze complessive tra coppe e Premier. Il 2020 non è per lui un anno fortunato: anche in questa stagione è sceso in campo soltanto quattro volte, una in Premier e tre in coppa.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, bomba dalla Spagna | Colpo a zero targato Mendes

Calciomercato Milan, colpo Tomori: caratteristiche e costo

calciomercato milan tomori
Fikayo Tomori @Getty Images

Centrale difensivo di 185 cm, Tomori è in grado di disimpegnarsi anche come terzino destro. Il suo ruolo però è quello al centro della difesa, dove ha giocato sia a 4 che a 3. Piede destro, ma abile anche con il mancino, la sua caratteristica principale è l’ottima velocità. E’ un difensore bravo nell’uno contro uno, forte fisicamente, ma soprattutto molto rapido e veloce, caratteristiche che farebbero comodo a Pioli. Nell’esperienza al Chelsea ha accumulato anche presenze in Champions League e, nonostante la giovane età, può essere sicuramente pronto per un palcoscenico importante come il Milan. Per restare aggiornato con tutte le news legate al mondo dello sport e non solo CLICCA QUI

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, colpo Mandzukic | Arriva la smentita

Il giocatore non rientra nei piani del Chelsea, che già ha provato a cederlo nell’ultima sessione di mercato. Il ragazzo ha rifiutato però il West Ham. Gli ‘Hammers’ sono tra i club più interessati, insieme al Newcastle, ma il ragazzo avrebbe dato priorità al Milan, allettato dall’ipotesi di trasferirsi in Italia e soprattutto di vestire rossonero. Tomori però non rientra nei piani di Lampard, ma solo temporaneamente. Il tecnico non ha mai nascosto la stima per il ragazzo, che ha un contratto sino al 2024 con i londinesi, ma ha sottolineato quanto gli farebbe bisogno giocare.

Antonio Ruediger e Fikayo Tomori (Getty Images)

Chiuso da Thiago Silva e Zouma, Tomori ha capito di non avere spazio, mentre in rossonero potrebbe giocarsi le sue carte come prezioso jolly difensivo. Il Milan può cogliere l’occasione acquistandolo in prestito, ma probabile che possa chiedere l’inserimento di un diritto o obbligo di riscatto, fissato attorno ai 20 milioni di euro. O comunque di una possibile prelazione futura, specialmente nel caso in cui il Chelsea dovesse rivedere i suoi piani e non riconfermare il giocatore.