Calciomercato, rinnovo Dybala, Milenkovic e Pellegrini: la situazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:49
Dybala Milenkovic Pellegrini
Dybala, Milenkovic e Pellegrini (Getty Images)

Terminato il mercato, i club italiani sono al lavoro sui rinnovi: ecco la situazione di Dybala, Milenkovic e Pellegrini

Si è conclusa una delle sessioni di calciomercato più singolari di sempre e adesso le società italiane sono alle prese con i rinnovi per quei giocatori rimasti in bilico. In particolare, in Serie A ci sono tre top player il cui contratto andrà in scadenza nel giugno del 2022: Paulo Dybala, Nikola Milenkovic e Lorenzo Pellegrini. Tutti e tre sono considerati ancora degli elementi importanti per il proprio club di appartenenza, ma l’intesa per il prolungamento del contratto non è resa difficoltosa da un comune denominatore: le richieste sul mercato.

Per restare aggiornato con tutte le news legate al mondo del calcio CLICCA QUI

In particolare, la Fiorentina vorrebbe riuscire a blindare il centrale serbo, ma la volontà del giocatore sembra essere quella di raggiungere una big di Serie A: Inter Milan rimangono in pressing per Milenkovic. Le due milanesi hanno provato a mettere le mani sul centrale viola già questa estate, ma la richiesta di 40 milioni di euro dei gigliati ha raffreddato gli animi. Il rinnovo di Milenkovic con la Fiorentina, insomma, resta fortemente condizionato dalla volontà del giocatore di accasarsi in una big.

Calciomercato Juventus, Dybala fra rinnovo e il ritorno il campo

juventus dybala rinnovo
Dybala, 27 anni (Getty Images)

Resta complessa anche la situazione di Dybala e Lorenzo Pellegrini: entrambi i giocatori sono molto legati alle proprie maglie, ma potrebbero rappresentare anche un importante fonte di guadagno per i propri club. Sia la Juventus che la Roma rischiano di avere bisogno di plusvalenze in futuro e, per questo, riuscire a prolungare il contratto ai propri gioielli potrebbe metterli in una situazione di forza con eventuali compratori. Il numero ’10’ bianconero, dopo le disavventure con la selezione argentina, è pronto a tornare a disposizione di Pirlo con la volontà di essere determinante.

LEGGI ANCHE >>>Juventus-Napoli, ESCLUSIVO Cascella: “C’è un conflitto evidente”

Mentre la ‘Joya’ si appresta a tornare protagonista in campo, la questione legata al suo rinnovo prende sempre maggior peso. La richiesta di Dybala è di 15 milioni all’anno, che ne farebbe il secondo bianconero più pagato dietro a Cristiano Ronaldo: la Juventus, intanto, ha rimandato l’incontro con il suo entourage. I bianconeri prendono tempo per il rinnovo dell’argentino, cercando di alleggerire le pretese economiche del proprio numero ’10’.

Calciomercato Roma, Pellegrini brilla in Nazionale | È tempo di rinnovo

infortunio Pellegrini
Lorenzo Pellegrini (Getty Images)

Situazione differente, invece, quella di Pellegrini. La sua situazione contrattuale è ben nota in casa Roma, consapevole che la volontà del giocatore al momento è quella di proseguire in giallorosso. Il club capitolino lavora per riuscire a trovare un’intesa per il rinnovo del classe’ 96: riuscire a blindarlo nei prossimi mesi è un obiettivo della Roma. Pellegrini, che anche con la maglia della Nazionale è stato uno dei migliori in campo, tanto da meritare il 7,5 ed il titolo di migliore in campo da parte di Sacchi per la sfida con la Polonia, resta molto ambito sul mercato. Al momento, infatti, nel suo contratto c’è una clausola rescissoria da 30 milioni: la Roma sa che il giocatore ha espresso la propria riluttanza ad esercitarla, ma rappresenta comunque una spada di Damocle sui giallorossi.

LEGGI ANCHE >>>Calciomercato Roma, Friedkin blinda Zaniolo e Pellegrini

Le richieste per un giocatore della sua caratura, però, rischiano di essere sempre più importanti. Per questo che i giallorossi iniziano ad accelerare le procedure per il rinnovo, anche per riconoscere a Pellegrini lo status di top player raggiunto e ampiamente dimostrato sul campo da gioco. Il rischio di un assalto, estero o italiano, sull’azzurro classe ’96 è altissimo: anche sul panorama europeo è difficile trovare un centrocampista di 24 anni che sappia abbinare una presenza importante in fase di recupero palla ad una spiccata capacità di impostazione. Insomma, ora è tempo di rinnovo.