Inter, Ausilio: rapporto difficile con Conte. Il Ds può dire addio, ma resta in Italia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:55
calciomercato inter
Piero Ausilio, Ds dell'Inter (Getty Images)

L’Inter è ancora in corsa per la vittoria dell’Europa League, ma qualcosa in dirigenza potrebbe muoversi, a partire dall’ipotesi addio per Piero Ausilio

La vittoria contro il Bayer Leverkusen ha proiettato l’Inter in semifinale di Europa League, generando non poco orgoglio nei nerazzurri e portando anche Conte – di nuovo – a togliersi qualche sassolino. Se dopo Bergamo un suo immediato addio dopo un anno sembrava una possibilità sempre più concreta, in questi giorni le acque si sono calmate. Un po’ la concentrazione sul campo, un po’ la sensazione che – nonostante tutto – si voglia continuare insieme. Tutti, o quasi.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, anche Leo Messi compra casa a Milano: è accanto alla sede nerazzurra

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, non tramonta la pista Smalling

antonio conte inter getafe
Antonio Conte (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, c’è l’apertura di Pochettino – Ultime CM.IT

Calciomercato Inter, Ausilio può salutare: c’è la Roma

I rapporti tra Antonio Conte e la dirigenza dell’Inter non sono idilliaci, ma non dovrebbero esserci scossoni che riguardino il tecnico o lo stesso Beppe Marotta. Piuttosto, a salutare potrebbe essere il direttore sportivo Piero Ausilio. Da alcune settimane è finito nel mirino dei tifosi sui social, che hanno addirittura lanciato l’hashtag #Ausilioout. Con l’allenatore salentino il rapporto non è dei migliori e – come riporta ‘Il Corriere dello Sport’ – per lui si starebbe facendo strada la Roma.

Per restare aggiornato con tutte le news legate al mercato e non solo CLICCA QUI!

I giallorossi sono alla ricerca di un ds, lo scorso anno avevano provato a strapparlo all’Inter, poi c’è stato il rinnovo. Con la situazione attuale, però, Ausilio potrebbe valutare in modo decisamente diverso la proposta dei capitolini, che tuttavia ancora non c’è stata. Nel frattempo il ruolo, anche a livello burocratico, è affidato a Morgan De Sanctis. Intanto la Roma, che dovrebbe confermare Fonseca, sonda altre piste – vedi Sabatini, che pure ha smentito, e Planes del Barcellona – e pensa anche a un direttore tecnico. Anche in questo caso diverse idee, da Capello a Totti.