Via dalla Juve insieme ad Allegri, la decisione è stata già presa

Addio alla Juventus, se ne va insieme ad Allegri: la decisione è stata già presa

L’addio di Massimiliano Allegri è stato un tuono che ha squarciato i cieli sopra la Continassa. Una scelta non inaspettata dopo il comportamento del tecnico al termine della finale di Coppa Italia, ma di certo forte, soprattutto per quelle che sono state le parole della società bianconera, che per questo finale di campionato ha deciso di affidarsi a Paolo Montero.

Juve, Rabiot via con Allegri
Massimiliano Allegri (LaPresse) – Calciomercato.it

L’esonero è però solo il primo passo: la società si sta infatti muovendo con un licenziamento per giusta causa. Una situazione molto spinosa, con alcuni componenti (ed ex componenti) dell’ambiente bianconero che hanno espresso la loro contrarietà nei confronti di quella che è stata la decisione presa dalla società. Andrea Agnelli si è rivolto ai social per inviare un messaggio di gratitudine nei confronti del tecnico livornese. Stesso discorso per Adrien Rabiot, che senza mezzi termini ha dichiarato “Meritavi un addio diverso”.

Juve, Rabiot insieme ad Allegri: addio deciso

E a proposito di quello che è stato l’addio di Allegri, abbiamo chiesto agli utenti del nostro account X, chi dovrebbe portare con sé il tecnico toscano nella sua prossima avventura, sia che sia in Italia sia che sia all’estero.

Sondaggio X -Calciomercato.it

E il pensiero è piuttosto chiaro. Il 51,6% degli utenti ha scelto proprio Adrien Rabiot. Il francese ha un contratto in scadenza a fine stagione e il rinnovo, soprattutto ora che Allegri non è più l’allenatore della Juventus, appare piuttosto improbabile. Segnale anche di come i tifosi bianconeri considerino ormai chiusa l’avventura del centrocampista francese a Torino. Il 25,8% ha optato invece per Manuel Locatelli, il secondo più votato, anche se la differenza con Rabiot è davvero abissale. Molto più indietro le altre due opzioni. Bremer è stato scelto dal 17,7%, mentre Danilo solo dal 4,8%. Segno di come i due difensori brasiliani rappresentino sostanzialmente due punti fermi nella retroguardia bianconera, in particolare l’ex giocatore di Porto, Real Madrid e Manchester City.

Impostazioni privacy