Allegri via dalla Juventus: “Lascio una squadra che ha vinto”

Massimiliano Allegri parla dopo la vittoria della Coppa Italia: le parole del tecnico livornese al termine di Juventus-Atalanta

Vittoria per chiudere il cerchio. La Juventus batte l’Atalanta, alza al cielo la Coppa Italia quello che potrebbe essere l’ultimo trofeo di Allegri in bianconero.

Allegri: lascio una squadra vincente
Allegri – Calciomercato.it

Il tecnico, protagonista nel finale con l’espulsione per proteste, nel post gara ha parlato così a ‘Mediaset’: “La Juventus è vincere e tutto si racchiude in questa frase. Sono molto contento per i ragazzi, hanno regalato una gioia alla società e ai tifosi”.

REAZIONE POST GARA – “Non è successo nulla: stavo festeggiando con la squadra e la curva. Rispetto la società e gli uomini: la Juventus è vincere, il resto non conta nulla. Volevo allontanare qualcuno? Assolutamente no: volevo festeggiare con i miei ragazzi che hanno fatto una stagione importante, dispiace per non essere riusciti a lottare per lo scudetto. Se l’anno prossimo non sarò il prossimo allenatore della Juventus, visto che mi danno fuori, lascio una squadra che ha vinto”.

FUTURO – “È diritto della società decidere se tenere un allenatore o cambiarlo. Per me era una serata importante, era finale e io in carriera ne ho giocato abbastanza  e mi sono divertito. Stasera mi sono divertito, si vive per questi eventi e spero di viverne altri nella mia carriera”.

GRUPPO – “Sono contento per i ragazzi. Si è creato un bel gruppo. Dopo la sconfitta con l’Inter ci sono stati tre mesi difficili però abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi: qualificazione in Champions e coppa Italia”.

RIVINCITA – “È questione di rispetto, comportamenti e valutazioni. Sono contento di far parte di questa società, deve ringraziare per la possibilità di vincere tanti trofei. Stasera si festeggia, ma da domani la Juventus deve ricominciare a lavorare”.

Impostazioni privacy