Napoli, ora Conte attende l’ultimo rilancio di De Laurentiis | CM.IT

Conte ha dato disponibilità al Napoli e la trattativa prosegue. Per chiuderla, serve un ultimo sforzo di De Laurentiis

Il Napoli vuole Antonio Conte sulla sua panchina per rilanciare un progetto reduce da una stagione devastante. Aurelio De Laurentiis ha scelto il salentino da ottobre, quando tentò di convincerlo a sostituire Garcia senza successo. L’ex ct è l’unico in grado di mettere sul tavolo ritorno dell’entusiasmo di una piazza furiosa e garanzie tecniche, e il patron partenopeo sa che, in questo momento, l’unica proposta concreta è la sua.

Conte ha dato disponibilità al Napoli e la trattativa prosegue. Per chiuderla, serve un ultimo sforzo di De Laurentiis
Conte (LaPresse) – Calciomercato.it

Conte non è stato contattato dai club di Premier né, ad oggi, dal Milan, e sta trattando col Napoli da settimane. La prima proposta azzurra, come ormai noto, prevede uno stipendio su base fissa più bonus sugli obiettivi raggiunti che farebbero lievitare la cifra fino a circa 8 milioni di euro. E la partita, nelle ultime ore, raccontano indiscrezioni raccolte da Calciomercato.it, si sta giocando proprio su questi dettagli. Il mister freme per tornare a mettersi al lavoro e l’idea di risollevare le sorti degli ex campioni d’Italia lo affascina, ma l’accordo economico ancora non c’è.


La trattativa va avanti e Conte si attende un ultimo rilancio da parte di De Laurentiis, che lo ha scelto senza remore nonostante l’ad Chiavelli nutrisse dei dubbi sull’operazione. Serve, però, un ultimo sforzo per la fumata bianca. Il Napoli, senza Champions League, vorrebbe uno ‘sconto’ sull’ingaggio dell’allenatore ed è consapevole che, ad oggi, il salentino non ha ricevuto proposte a stretto giro di posta. Conte, da parte sua, crede di aver già ridotto le sue abituali richieste e vorrebbe che anche De Laurentiis facesse un passo verso di lui. Le distanze non sono incolmabili, c’è margine di manovra e le parti hanno lo stesso obiettivo. Il tempo, però, inizia ad essere tiranno: la deadline di metà maggio per il nuovo mister è appena scaduta e tirare troppo la corda potrebbe essere controproducente, soprattutto se un altro dei club interessati dovesse iniziare a ‘svegliarsi’. Se De Laurentiis se vuole, può chiudere l’affare in qualsiasi momento. È tutto nelle sue mani.

Impostazioni privacy