“È l’unica soluzione”: per Conte non c’è alternativa

Il ritorno di Antonio Conte in panchina si fa sempre più vicino e c’è una sola soluzione per il tecnico salentino: nessuna alternativa

Antonio Conte lo ha detto: è pronto a tornare in panchina. L’anno di riposo è servito a ricaricare le pile, ma ora per l’ex Juventus e Inter l’ora del ritorno è arrivata.

Conte al Bayern: unica soluzione
Conte (LaPresse) – Calciomercato.it

Resta da decidere da dove ripartire, con diverse big pronte ad affidare le chiavi della propria squadra all’allenatore pugliese. Il Milan ci pensa, il Napoli ci sta provando da ottobre, ma non vanno scartate neanche le piste che portano alla Roma e ad un ritorno clamoroso alla Juventus. Senza dimenticare, poi, l’eventuale pista estera che potrebbe attrarre Conte nonostante la sua intenzione di tornare ad allenare in Italia.

Poche settimane e il futuro dell’allenatore si conoscerà in maniera ufficiale, ma intanto si registra una presa di posizione che potrebbe rappresentare una svolta per il futuro di Conte: è l’unica soluzione.

Calciomercato, Conte al Bayern: “Unica soluzione per lui”

A parlare di Conte e del suo ritorno in panchina è Valon Behrami su ‘DAZN’. Analizzando la situazione che riguarda l’allenatore, l’ex centrocampista si lascia andare ad una considerazione.

Conte al Bayern: unica soluzione
Tuchel (LaPresse) – Calciomercato.it

“Per mentalità, disciplina e situazione, il Bayern Monaco è l’unica soluzione per Conte. Per le sue aspettative, il club tedesco è la squadra adatta per lui, anche per il suo momento. Gli consentirebbe di diventare grande a livello europeo, perché non lo è ancora, ed è lo step giusto nel momento giusto per il Bayern che ha bisogno di una scossa incredibile ed è una squadra disciplinata, che segue quello che chiede l’allenatore”.

A Monaco di Baviera si vivono, infatti, giorni complicati con Tuchel che ha il destino segnato: come raccontato da Calciomercato.it, Bochum, Lipsia e Lazio decideranno il futuro immediato dell’allenatore, che appare comunque destinato a lasciare il Bayern a fine stagione e che potrebbe essere esonerato anche in caso di qualificazione ai quarti di Champions ai danni della formazione di Sarri.

Tuchel paga i risultati, ma anche un rapporto deteriorato con i senatori del gruppo: per sostituirlo sono stati proposti Mourinho e Flick. Ma potrebbe essere anche Conte il nome giusto.

Impostazioni privacy