Lautaro non si tocca: supera Icardi e i tifosi ‘rispondono’ al PSG

Inzaghi non si priva di Lautaro Martinez: l’argentino trascina ancora una volta l’Inter contro la Salernitana e i tifosi di San Siro lo acclamano

Inter sul velluto nella prima parte del match di campionato contro la Salernitana, con i nerazzurri già in vantaggio di tre reti al termine del primo tempo.

Inter-Salernitana, Lautaro scatenato
Lautaro Martinez (LaPresse) – Calciomercato.it

Salernitana travolta e in grande difficoltà, con i campani che hanno perso per infortunio anche Jerome Boateng al centro della difesa. Dominio interista certificato dalle reti di Thuram, Lautaro Martinez e Dumfries, con il capitano argentino che ha nei campani una delle sue vittime preferite: sono infatti dieci i centri alla Salernitana, trafitta peraltro già all’andata con un fantastico poker entrando dalla panchina. Numeri da urlo e da fenomeno per il campione del mondo, che in campionato segna praticamente un gol a partita. Lautaro è arrivato a 20 centri in 21 partite, mentre a livello complessivo sono 23 i sigilli stagionali dove figura anche il gol decisivo contro il Napoli i Arabia Saudita che ha consegnato la Supercoppa Italiana alla squadra di Simone Inzaghi.

Calciomercato Inter, Lautaro show: San Siro lo blinda in nerazzurro

Lautaro Martinez è indispensabile per il tecnico piacentino, che non si è voluto privare del suo cannoniere principe neanche contro la cenerentola del campionato, nonostante il fondamentale impegno alle porte per gli ottavi di Champions League contro l’Atletico Madrid.

Inter e Lautaro a rilento sul rinnovo: la Premier aumenta il pressing
Lautaro Martinez, classe ’97 (LaPresse) – Calciomercato.it

Il ‘Toro’ inoltre – grazie al gol da cineteca che non ha lasciato scampo a Ochoa al 19′ del primo tempo – ha superato Mauro Icardi con 125 reti nella nella classifica dei marcatori all time della storia nerazzurra, salendo in solitario all’ottavo posto. San Siro ai piedi dell’argentino, con i tifosi della ‘Beneamata’ che lo coccolano con cori e applausi quasi a voler allontanare i rumors di mercato sul Paris Saint-Germain e sperando che arrivi presto la fumata bianca sul rinnovo di contratto fino al 2028.

Impostazioni privacy