Colpo di scena Allegri-Juve: contratto fino al 2027

La Juventus lontana dall’Inter e dallo scudetto, in discussione la posizione di Allegri in panchina: lo scenario sul futuro dell’allenatore bianconero

La Juventus vuole ripartire al più presto dopo il tonfo con l’Udinese all’Allianz Stadium, ad iniziare dalla trasferta di domani pomeriggio sul campo del Verona.

Juventus, rinnovo Allegri
Massimiliano Allegri (LaPresse) – Calciomercato.it

Un solo punto nelle ultime tre partite di campionato per i bianconeri, scivolati adesso a -7 dall’Inter capolista che ha anche una gara in meno. Massimiliano Allegri punta a ritrovare subito la retta via, con il clima intorno alla figura del tecnico diventato più aspro dopo gli ultimi risultati negativi. Parte dell’Allianz Stadium ha fischiato tecnico e squadra al fischio finale del posticipo perso contro l’Udinese, con i tifosi tornati a chiedere sui social la ‘testa’ di Allegri al termine del campionato. Il futuro del mister livornese è in discussione, con la figura di Thiago Motta che prende sempre più corpo nelle idee della dirigenza della Continassa per il ribaltone in panchina.

Calciomercato Juventus, ipotesi rinnovo fino al 2027 per Allegri

Per Allegri non è detta comunque l’ultima parola e una sua conferma è comunque da tenere in forte considerazione anche per la prossima stagione.

Massimiliano Allegri
Allegri, tecnico della Juve (LaPresse) – calciomercato.it

Giuntoli e la dirigenza della Juve faranno il punto della situazione in un incontro programmato con il tecnico in primavera, possibilmente con la qualificazione alla prossima Champions League già in cassaforte. La ‘Vecchia Signora’ – come scrive ‘La Stampa’ – in caso di rinnovata fiducia offrirebbe ad Allegri anche il rinnovo fino al 2027, considerando che all’allenatore toscano in estate resterà un solo anno di contratto. Un prolungamento evidentemente al ribasso rispetto agli oltre 7 milioni di euro più bonus attuali e che potrebbe comunque accontentare Allegri. Le altre vie, con il divorzio, portano a una rescissione consensuale con ricca buonuscita mentre difficilmente si arriverà a un esonero (specialmente in caso di accesso alla Champions e di conquista della Coppa Italia) o alle dimissioni dello stesso tecnico.

Impostazioni privacy