Fantacalcio, i centrocampisti da confermare e bocciare per la prossima stagione: cosa fare all’asta

Fantacalcio, trascinatori o delusioni: cosa fare nella prossima asta con alcuni dei centrocampisti di Serie A 

Un altro campionato si è concluso ed è arrivato il momento di fare analisi, anche sul proprio operato al Fantacalcio. Come ci si è mossi in sede d’asta? Quali sono state le scelte giuste e quali gli errori da non ripetere? Un’introspezione importante in vista della prossima stagione.

Milinkovic-Savic in campo
Milinkovic-Savic, centrocampista della Lazio (LaPresse) – Calciomercato.it

Per molti addetti, il Fantacalcio si vince a centrocampo, motivo per il quel non si deve sbagliare nessuna scelta in un reparto così nevralgico del campo. Otto giocatori che possono cambiarti un’annata, nel bene e nel male, qualcuno anche in maniera determinante.

E’ il reparto dove si inizia ad alzare il numero di crediti investiti, quello dove riponi le speranze in caso di giornata deludente dei propri attaccanti. Abbiamo quindi cercato di analizzare qualche nome in vista della prossima asta.

Fantacalcio, quali centrocampisti acquistare all’asta

E’ evidente che si tratta di consigli in una fase super prematura. Il campionato si è appena concluso ed il calciomercato non è ancora iniziato, ma alcuni nomi ci forniscono garanzie tali da poterci permettere di darvi delle primissime indicazioni.

Kvratskhelia premiato
Kvaratskhelia, esterno del Napoli (LaPresse) – Calciomercato.it

Non potremmo non incominciare da Sergej Milinkovic-Savic, ormai una certezza. Anche quest’anno ha chiuso con numeri importanti (9 gol e 8 assist), ma è chiaro che il suo futuro sarà determinante. Un top assoluto alla Lazio, ma continuerà a giocare in biancoceleste?

Dubbi anche su Kvaratskhelia, non sulle sue capacità o sulla squadra in cui giocherà, bensì sul ruolo che ricoprirà nel listone. Se verrà confermato come centrocampista, nessun dubbio sulla spesa da fare, in caso di passaggio al ruolo di attaccante cambierà chiaramente la percezione sui crediti da investire per costruire il reparto.

Discorso identico per Felipe Anderson e Zaccagni, che crediamo però possano rimanere a centrocampo. Bisognerà puntare ancora su Barella e Calhanoglu, così come Orsolini, ma senza svenarsi. Koopmeiners ha chiuso con 10 gol, merito di due triplette, anche se dovesse cambiare club, noi ci punteremmo.

Sì anche a Miranchuk, specie in caso di permanenza a Torino, e ovviamente a Frattesi, che se dovesse cambiare squadra potrebbe patire un minimo il salto in una big. Chiesa cercherà riscatto, da prendere senza svenarsi, incerto invece il futuro di Luis Alberto, che resta un calciatore da prendere come Zielinski, evitando di investire un patrimonio.

I centrocampisti da evitare

Non vogliamo di certo prevedere il futuro, non abbiamo ancora la sfera di cristallo e non sappiamo se tra questi nomi ci possa essere la futura sorpresa della prossima stagione, ma il consiglio è di andarci con i piedi di piombo.

De Ketelaere sconsolato
Charles De Ketelaere, calciatore del Milan (LaPresse) – Calciomercato.it

Impossibile non citare per primo Chalres De Ketelaere, la grande delusione del campionato. Nessun gol all’attivo e appena un assist messo a referto. Il Milan potrebbe anche trattenerlo, ma difficilmente sarà il titolare in caso di arrivo di Kamada, motivo per cui bisognerà al massimo considerarlo un jolly per leghe più numerose.

Scommesse, come Pasalic ed Ederson, con il primo che potrebbe però lasciare l’Atalanta. Non ci danno grandi garanzie. Noi eviteremmo di investire cifre importanti anche per Lorenzo Pellegrini, in caso di permanenza di Mourinho. Il capitano della Roma gioca più distante dalla porta, con compiti meno offensivi. Chiudiamo con Barak, che a Firenze non è quello di Verona. Tanto ballottaggio e pochi bonus, potrete trovare certamente di meglio.

Impostazioni privacy