Depay, la Juventus, il contratto e la carte de libertad: settimana bollente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:59

Nel giorno dell’esordio ufficiale nel campionato di Serie A 2022/2023, tiene banco in casa Juventus il calciomercato

Questa sera, alle 20.45, la Juventus farà il suo esordio nel campionato di Serie A, stagione 2022/2023, con rinnovate ambizioni di vittoria, dopo un’annata, quella precedente, terminata con ‘zeru tituli’, per dirla alla José Mourinho, attuale allenatore della Roma.

Depay, la Juventus, il contratto e la carte de libertad: settimana bollente
Memphis Depay ©️ LaPresse

Le parole pronunciate dall’allenatore dei bianconeri, Massimiliano Allegri, nella conferenza stampa della vigilia non lasciano spazio a dubbi: “La Juventus ha il dovere di provare a vincere, ci sono ottime squadre e questo sarà un campionato con 5/6 pretendenti al titolo e noi saremo tra quelle. Bisognerà migliorare la squadra sotto tutti i punti di vista, del gioco e della fase difensiva. La società è stata molto brava a sostituire tutti quelli che sono partiti. Contro il Sassuolo ci sarà da soffrire, ma avere grande rispetto dell’avversario è sempre stata una prerogativa delle squadre vincenti. Però siamo sereni e tranquilli e abbiamo entusiasmo per la partita”.

Allegri non si è sottratto neanche alle domande riguardanti il calciomercato: “È inutile parlare del mercato, perché ci pensa la società. Sono stati sostituiti i giocatori che sono andati via, noi dobbiamo lavorare e non dobbiamo pensare alle voci di mercato perché diventano deleterie”. E il club sta, infatti, pensando, tra le altre cose, a rinforzare il reparto avanzato con un giocatore che possa far rifiatare, ma anche giocare insieme, Dusan Vlahovic. “Sta bene, è rientrato dopo il problema che ha avuto questa estate. Ci vuole un attimo di pazienza per rivederlo al 100%, ma ha tutte le possibilità per fare una grande stagione”, le parole del trainer toscano sul nuovo numero 9 della Juventus.

Depay, il triennale e la rescissione: la situazione
Depay, 28 anni ©️ LaPresse

Depay, il triennale e la rescissione: la situazione

Il nome sul quale la Juventus sta lavorando alacremente è quello di Memphis Depay. All’esordio nella Liga del Barcellona contro il Rayo Vallecano, l’allenatore Xavi lo ha tenuto in panchina per 90 minuti, nonostante il risultato fissato sullo 0-0: un segnale inequivocabile. L’olandese, dopo un solo anno, è pronto a lasciare i catalani e la Juventus osserva con estremo interesse la situazione. Gli avvocati dell’ex Lione e il Barça stanno trattando la rescissione del contratto, in scadenza nel giugno 2023.

Dunque, Depay arriverebbe a Torino a costo zero, dopo Paul Pogba e Angel Di Maria, entrambi arrivati con la stessa formula. In attesa della cosiddetta ‘carta de libertad‘, la Juve discute con l’entourage del calciatore per un contratto pluriennale, 3 anni o 2 più opzione per un’ulteriore stagione, da circa 6 milioni di euro netti, bonus compresi. La trattativa prosegue su entrambi i fronti e quella appena iniziata può essere la settimana decisiva, in un senso o nell’altro.