Calciomercato Juve, de Ligt non cambia idea: sgarbo all’Inter per il sostituto

Trattativa caldissima tra Juventus e Bayern Monaco per la cessione di de Ligt. Intanto la dirigenza bianconera studia le alternative per rimpiazzare l’olandese

Sono giorni decisivi per il futuro di Matthijs de Ligt, con il Bayern Monaco che è uscito definitivamente allo scoperto lunedì con il blitz a Torino di Salihamidzic.

de Ligt
Matthijs de Ligt ©LaPresse

Il Ds dei bavaresi è volato per qualche ora a Torino ieri pomeriggio, incrociando la Juventus e i rappresentanti del difensore olandese. Primo contatto ufficiale che ha partorito però una fumata grigia, visto che l’accordo sulle cifre resta al momento lontano. Il Bayern ha messo sul piatto 60 milioni più bonus, mentre la dirigenza della Continassa chiede 80 milioni più altri 10 di bonus per dare il via libera all’addio dell’ex Ajax come scrive ‘La Repubblica’.

Sono previsti dei nuovi contatti nei prossimi giorni: la volontà – chiara – del club campione di Germania è quella di chiudere l’operazione e portare il difensore in Bundesliga. A questo si aggiunge anche la scelta dello stesso de Ligt, che ha deciso di lasciare la Juventus per accettare il ricco contratto (18 milioni lordi a stagione) del Bayern. La società bianconera però non è propensa a fare sconti, anche perché il maxi tesoretto servirà per trovare un degno sostituto per la difesa di Allegri e piazzare inoltre l’assalto decisivo per Zaniolo.

Calciomercato Juventus, Milenkovic e non solo: caccia a all’erede di de Ligt

Koulibaly resta il sogno della Juve, ma al momento la trattativa con il Napoli è complicata considerando l’offerta di rinnovo proposto al senegalese da De Laurentiis e le sirene dalla Premier League. Il Football Director Cherubini perciò potrebbe virare più concretamente per Milenkovic, altro assistito di Ramadani. Sul serbo della Fiorentina, valutato 15 milioni di euro, c’è però la forte concorrenza dell’Inter.

Juventus Milenkovic Fiorentina
Nikola Milenkovic ©LaPresse

Le alternative non mancano per la retroguardia juventina, anche all’estero. Fari puntati sempre su Gabriel dell’Arsenal e su Kimpembe, quest’ultimo in uscita dal PSG con il probabile arrivo di Skrinair a Parigi. Infine sono tornate d’attualità le voci su Acerbi, anche se il centrale mancino della Lazio non è tra le proprietà della dirigenza della Continassa.