Il Lukaku-day si infiamma: i dettagli per il grande ritorno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:40

Tutte le parti sono al lavoro per provare a concludere in maniera positiva la trattativa valida per il ritorno all’Inter di Romelu Lukaku, appena un anno dopo il suo addio verso Londra 

L’Inter è tra le big più attive in questo momento in Serie A, col ritorno di Romelu Lukaku a tenere banco ormai da qualche tempo. Il centravanti belga appena un estate fa lasciò Milano per accasarsi ancora una volta Chelsea, dove sembrava avere qualcosa in sospeso. Un trasferimento multimilionario da circa 115 milioni di euro con un ingaggio monstre al bomber da 12 milioni netti più 3 di bonus, che però non ha pagato i giusti dividendi. Tante panchine, un rapporto con Tuchel e con l’ambiente mai davvero decollato e quella nostalgia della Milano nerazzurra che hanno spinto Big Rom a mettersi in gioco in prima persona per trattare con le parti per provare a fare ritorno all’Inter.

Lukaku-Day: le condizioni per l'affare
L’esultanza di Lukaku con il Chelsea © LaPresse

Nei giorni scorsi l’Inter ha chiesto ufficialmente il prestito di Lukaku, trovando i ‘Blues’ pronti a discuterne ed aperti ad una trattativa ora entrata nel vivo. Come evidenziato anche da Calciomercato.it nelle scorse ore il centravanti belga classe 1993 è sempre più vicino e ormai ad un passo dall’Inter, con il Chelsea pronto ad accontentare la volontà di Tuchel di liberarsi del calciatore, sbarazzandosi al contempo di un ingaggio impressionante.

Calciomercato Inter, il Lukaku-day: caccia al grande ritorno

Lukaku-Day: le condizioni per l'affare
Romelu Lukaku © LaPresse

Lukaku vuole a tutti i costi l’Inter, al punto che è anche disposto a ridursi notevolmente l’ingaggio alto che percepisce in quel di Londra. In questo senso proprio la giornata di oggi può essere definita come Lukaku-day per provare a mettere la parola fine a questa prima telenovela estiva a tinte nerazzurre.

I due club si incontreranno nuovamente per provare a trovare la quadra giusta dal punto di vista economico, con la società londinese che potrebbe accontentarsi di una cifra inferiore ai 15 milioni di euro inizialmente richiesti per il prestito oneroso, arrivando intorno agli 8-12 milioni di euro.

Il Chelsea inoltre guarda anche ad alcuni big di casa Inter, da Skriniar a Bastoni e Dumfries, in affari eventuali però completamente slegati dalla questione Lukaku. Un investimento dunque sul medio periodo per entrambe le società. In particolare Marotta e Ausilio potrebbero andare verso un diritto di riscatto ma a giugno 2024, chiaramente solo dopo un’ulteriore stagione di prestito rinnovabile la prossima estate.