Rottura massima alla Juventus: “Non l’ha voluto ricevere”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:15

Nella prossima settimana, Paulo Dybala dovrebbe diventare un nuovo calciatore dell’Inter. Ma spuntano nuovi retroscena sull’addio alla Juve

Si concluderà ufficialmente il prossimo 30 giugno l’avventura di Paulo Dybala alla Juventus. Ma da diversi mesi, è ufficioso il divorzio dopo sette stagioni dell’ex Palermo, a causa del mancato accordo per il prolungamento contrattuale.

Rottura massima alla Juventus: "Non l'ha voluto ricevere"
Agnelli e la dirigenza della Juve ©️LaPresse

Come raccontato dalla redazione di Calciomercato.it, dopo l’incontro avvenuto nei giorni scorsi, l’Inter e l’agente della ‘Joya’, Jorge Antun, si rivedranno per discutere gli ultimi dettagli prima della firma sul contratto pluriennale. Dybala, a meno di clamorosi colpi di scena, diventerà un nuovo calciatore nerazzurro a parametro zero. Un cambio di casacca impegnativo per il 28enne calciatore argentino, vista la grande rivalità esistente tra le due tifoserie. Ma la presenza di Beppe Marotta, amministratore delegato del club di Suning, è stata sicuramente molto importante per la decisione del calciatore.

Sponda Juventus, nel frattempo, si pensa al sostituto e al nuovo proprietario della numero 10. Non ci sono certezze, ad oggi, ma con il probabile arrivo di Paul Pogba, potrebbe essere lui ad ereditare la pesante maglia. Mentre, sul piano tecnico e tattico, i dirigenti bianconeri continuano a lavorare su Angel Di Maria e Filip Kostic per rinforzare la batteria degli esterni d’attacco, con Dusan Vlahovic inamovibile nel suo ruolo di punta centrale. Tornando un attimo a Dybala, c’è chi non lo rimpiangerà.

Juventus, Franchi: "Dybala mai decisivo"
Dybala in lacrime ©️ LaPresse

Juventus, Franchi: “Dybala mai decisivo”

Tranchant e senza fronzoli il giudizio del giornalista Massimo Franchi sull’esperienza di Paulo Dybala alla Juventus: “È stato sette anni alla Juventus, basta, ha avuto tutte le chance del mondo – le sue parole a ‘Top Calcio 24’ – Dybala è stato bocciato, non è mai stato decisivo nelle sfide importanti. Adesso basta con Dybala. Quando il suo agente, Jorge Antun, è venuto a Torino per discutere del contratto, ha chiamato Maurizio Arrivabene (amministratore delegato della Juve, ndr) che non l’ha voluto ricevere. Lì si è giunti alla rottura massima”. Capitolo Dybala definitivamente chiuso.