CMIT TV | Pastore: “È quasi fatta col Milan”. Annuncio chiaro su Ibrahimovic

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:22

Il giornalista Giuseppe Pastore è intervenuto alla CMIT TV per parlare di alcuni temi sul mercato del Milan, tra cui il futuro di Ibrahimovic

Il Milan ha nelle sue mani il proprio destino. Senza bruschi passi falsi, lo Scudetto andrà ai rossoneri, ora primi in classifica a +2 dall’Inter seconda. Ma questo traguardo, per quanto grande e per certi versi inaspettato, non basterà a saziare un club così prestigioso. La storia del ‘Diavolo’ parla per sé: bisogna continuare ad alzare l’asticella, in modo da cercare di tornare competitivi anche in Europa il più in fretta possibile.

Milan Origi Ibrahimovic Liverpool
Giuseppe Pastore alla CMIT TV

Non lo si potrà fare, però, senza un aiuto importante dal calciomercato. In tal senso, la dirigenza capitanata da Maldini e Massara si è già attivata da tempo per regalare a Pioli i rinforzi richiesti. Uno di questi, come noto, è il centravanti. Giroud e compagni hanno mostrato evidenti difficoltà in zona gol, soprattutto durante la seconda parte della stagione. È fondamentale aumentare il peso in avanti, così da crescere di conseguenza sul piano dei numeri. A questo proposito, sappiamo che il club di Via Aldo Rossi si è già portato avanti nella trattativa per l’acquisto di Origi, in scadenza di contratto col Liverpool. Sull’argomento è intervenuto Giuseppe Pastore, noto giornalista de ‘Il Foglio’, alla nostra CMIT TV, nel corso della consueta diretta pomeridiana sul canale Twitch di Calciomercato.it.

Pastore alla CMIT TV: “Origi-Milan quasi fatta. Ibrahimovic? Ultime tre partite da calciatore”

Milan Liverpool Origi Ibrahimovic
Ibrahimovic © LaPresse

Origi mi pare che sia già quasi completata la situazione – ha dichiarato -. Ma credo che non basti, nonostante sia quasi fatta come operazione“. Come vi abbiamo raccontato sulle nostre pagine, le parti in causa stanno ragionando su un accordo quinquennale. Ma il Milan, dal canto suo, ha deciso di mettere in stand by questo affare, dando la priorità al passaggio di proprietà con Investcorp e rimandando dunque tutte le operazioni sul mercato.

Pastore, poi, ha detto la sua su Ibrahimovic, con lo svedese che quest’oggi è tornato a parlare del suo futuro: “Credo che Ibra voglia chiudere in bellezza e poi valutare, chiaramente con lo scudetto in tasca avrebbe un buon pretesto per chiudere, però mi sembra di capire che abbia un’umanissima paura di smettere, quindi massimo rispetto e vicinanza. Puoi essere Totti, Ibra o uno di Serie C, quando arriva il momento il conto in banca ha un’importanza relativa. Credo però che queste siano le ultime tre partite da calciatore“.