Calciomercato, Dybala innervosito: “Senza di lui, la Juve gioca lo stesso”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:30

Dichiarazioni al veleno su Paulo Dybala e sul suo futuro, rinnovo ancora in bilico ma c’è chi pensa che la Juventus possa fare a meno di lui

Questa sera, in Milan-Juventus, gli occhi di tutti saranno su Paulo Dybala. L’argentino è uno dei protagonisti più attesi del big match di San Siro, soprattutto a lui Massimiliano Allegri chiede di fare la differenza per una sfida fondamentale per la stagione bianconera.

Calciomercato, Dybala innervosito: "Senza di lui, la Juve gioca lo stesso"
Paulo Dybala © LaPresse

Si parla intanto, inevitabilmente, del suo rinnovo, ancora di fatto congelato. Al momento, la situazione, è sempre la stessa: posticipato l’incontro tra la Juventus e Dybala per febbraio, con l’argentino che non ha ancora preso alcuna decisione, ma di sicuro lo si è visto piuttosto teso. E spunta l’ipotesi Inter, con l’assalto di Marotta a Dybala ritenuto possibile da Micciché, intervenuto alla CMIT TV. Situazione con nodi ancora piuttosto intricati da sciogliere, di certo il futuro della ‘Joya’ è ancora piuttosto in bilico.

Juventus, Capuano ‘stronca’ Dybala e difende i bianconeri

Calciomercato, Dybala innervosito: "Senza di lui, la Juve gioca lo stesso"
Paulo Dybala © LaPresse

Nella vicenda, c’è chi prende le parti della Juventus. Giovanni Capuano, giornalista di ‘Panorama’, intervenuto a ‘Top Calcio 24’, ha detto la sua non usando parole dolci nei confronti dell’argentino. “Qualche voce su Dybala adesso verrà fuori, Inter a parte – ha spiegato – Fino ad oggi, non ha ascoltato nessuno, mentre adesso si è innervosito”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, addio in vista | Pronti 20 milioni subito 

Sul ruolo della Juventus, ha affermato che la ‘Joya’ non sia poi così indispensabile, anzi. “In un momento come questo, bisogna mettersi in testa che l’agenda di questi incontri di lavoro devono averla in mano i club, perché sono loro che tirano fuori i soldi – ha dichiarato – Se Dybala va via, la Juventus gioca a calcio lo stesso”. Una linea di pensiero che pare sposare quella della dirigenza e di Arrivabene, che nelle ultime settimane sull’argomento rinnovi ha riservato più di qualche bordata. Le prossime settimane saranno delicatissime.